-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 19 luglio 2017

Banche al vaglio degli analisti: i titoli su cui scommettere ora


Il comparto bancario resta sotto i riflettori a Piazza Affari in vista dei risultati del secondo trimestre che saranno diffusi nelle prossime settimane. Secondo Deutsche Bank i numeri in arrivo dai bancari italiani saranno coerenti con quelli dei primi tre mesi dell'anno.

Deutsche Bank apprezza i fondamentali delle banche italiane

L'idea è che i fondamentali stiano andando nella giusta direzione, con un miglioramento della qualità dell'attivo e una stabilizzazione del net interest income, unitamente a commissioni solide e costi sotto controllo.


Deutsche Bank segnala che i crediti non performanti restano ancora un fattore di preoccupazione per alcune banche, ma le strategie in essere su questo fronte stanno procedendo bene.

Unicredit è la top pick della banca tedesca

Tra i bancari di Piazza Affari gli analisti accordano la loro preferenza ad Unicredit che resta la top pick con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 19,2 euro.

La banca tedesca si aspetta che i conti del secondo trimestre del gruppo confermino il messaggio già emerso in quelli dei primi tre mesi dell'anno. Gli analisti segnalano che i ricavi di Unicredit sono sostenuto da un net interest income in crescita e da consistenti commissioni, mentre i costi sono sotto controllo e gli accantonamenti per perdite su crediti mostrano una stabilità su base trimestrale.

Le indicazioni di Morgan Stanley su alcuni bancari

Meno entusiastica la view di Morgan Stanley che su Unicredit ha un rating "equalweight", con un target price alzato da 16 a 17,5 euro.

La banca americana ha rivisto al ribasso le stime sull'utile per azione di quest'anno da 1,18 a 1,14 euro, mentre quelle riferite al 2018 sono state alzate da 1,41 a 1,45 euro e quelle relative al 2019 da 1,88 a 1,93 euro.
Morgan Stanley vede un payout pari al 35%/40% nel 2018/2019, ritenendo che sia possibile un incremento dello stesso prima di quanto previsto dal piano industriale del gruppo.
Diversa la strategia di Morgan Stanley per Intesa Sanpaolo che è da sovrappesare in portafoglio, con un fair value a 3,2 euro.

Il titolo è la top pick degli analisti insieme a Mediobanca, coperto anch'esso con una raccomandazione "overweight" e un prezzo obiettivo a 10,5 euro. Secondo gli analisti il mercato del servicing dei crediti non performanti potrebbe offrire un'opportunità unica.
Non è altrettanto bullish la view su Ubi Banca che per Morgan Stanley merita un rating "equalweight", con un target price a 4,3 euro.
Gli esperti ritengono che ai prezzi correnti il mercato sconti in maniera corretta i trend in termini di riduzioni di non performing loans.

Macquarie riavvia la copertura sui bancari di Piazza Affari

Ad accendere i riflettori sui titoli del settore bancario sono stati anche gli analisti di Macquarie che hanno deciso di avviare la copertura su Unicredit con una raccomandazione "outperform" e un target price a 21 miliardi di euro.

Il broker ritiene che dop l'aumento di capitale ora la banca sia meglio capitalizzata, vantando al contempo manager di talento e una qualità dell'attivo migliore dei competitors.
Alla base della view bullish su Unicredit c'è anche una valutazione considerata bassa dagli analisti.
Lo stesso rating "outperform" viene assegnato a Banco BPM, con un fair value a 4,2 euro, ritenendo il titolo il meno caro nel settore bancario italiano.
Gli analisti credono che la cautela degli investitori sulla qualità dell'attivo siano eccessive, considerati i significativi progressi realizzati in termini di riduzione delle esposizioni non performanti.
Anche su Bper Banca è stata avviata la copertura con una raccomandazione "outperform" e un prezzo obiettivo a 6,2 euro.

A detta di Macquarie il mercato sta penalizzando troppo il titolo alla luce del rischio M&A.
Più cauta la view su Ubi Banca, coperta con un rating "neutral" e un target price a 4,4 euro, malgrado il titolo presenti una bassa valutazione, ma a premio rispetto ad altre banche delle stesse dimensioni in Italia.

Neutrale anche la strategia suggerita per Mediobanca, il cui fair value è fissato a 9,1 euro: la cautela è dettata dal fatto che secondo gli analisti il titolo è già correttamente valutato.
Infine, gli analisti hanno avviato la copertura su Intesa Sanpaolo con una raccomandazione "neutral" e un prezzo obiettivo a 3,1 euro.

Il titolo a detta di Macquarie ha ancora valore, ma l'effetto positivo sull'utile per azione legato all'acquisizione delle due banche venete è stato scontato quasi del tutto ormai.   
 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.