-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 15 giugno 2017

Settore lusso in difficoltà, ma per i broker ci sono diversi buy


Davide Pantaleo
Settore lusso in difficoltà, ma per i broker ci sono diversi buy
Complice la flessione di Piazza Affari, la seduta odierna viene vissuta in calo dai titoli del settore lusso, con l'unica eccezione di Salvatore Ferragamo (Londra: 0P52.L - notizie) che sale dell'1,69%. Ben diversa la situazione per YNap che scende del 2,59%, seguito da Luxottica (Milano: LUX.MI - notizie) e Moncler che calano rispettivamente dell'1,1% e dello 0,47%. Tra i titoli a minore capitalizzazione invece geox arretra del 2,25%, mentre Safilo Group lascia sul parterre il 3,35%. 
Giudizi contrastati su Salvatore Ferragamo
Quest'oggi gli analisti di UBS (Londra: 0QNR.L - notizie) hanno puntato i riflettori su Salvatore Ferragamo, con un cambio di strategia da "sell" a "neutral" e un prezzo obiettivo migliorato da 18,9 a 24 euro. Dopo la flessione di quasi il 20% registrata nell'ultimo mese, la banca elvetica ora è meno severa con il titolo, ritenendo che ora il rischio di delusioni sui risultati del gruppo sia calato in seguito alla riduzione delle stime da parte del mercato per l'anno in corso.
Nei giorni scorsi invece si sono mossi in direzione opposta i colleghi di MainFirst che hanno tagliato il rating di Salvatore Ferragamo da "neutral" ad "underperform", con un target price ridotto da 28,5 a 22 euro.
Gli analisti si aspettano una revisione al ribasso delle stime sull'ebitda da parte del consensus e intanto hanno tagliato le loro previsioni sulle vendite e sull'utile operativo in media di circa il 3% e di circa l'8% con riferimento ai prossimi tre anni.
Due promozioni per Luxottica
Luxottica invece non più tardi di due giorni fa è stata promossa da Morgan Stanley (Xetra: 885836 - notizie) , i cui analisti hanno cambiato strategia da "equalweight" a "overweight", con un fair value che passa da 50 a 65 euro. la banca americana è sempre più fiduciosa sul merger con Essilor e ha deciso di migliorare le stime sulle sinergie di circa il 60% a 800 milioni di euro, oltre il 30% al di sopra della guidance.
Un upgrade per Luxottica è arrivato anche da Bryan Garnier che ora suggerisce di acquistare il titolo rispetto alla precedente indicazione "neutral", con un prezzo obiettivo rivisto da 52 a 64 euro. La view positiva poggia sul graduale miglioramento dei fondamentali e sulla convenienza dei multipli in vista della fusione con Essilor, senza escludere la possibilità di un aumento dell'offerta per l'acquisto delle minority.
Cautela su Moncler
Cattive notizie invece per Moncler che oggi è finito sotto la lente di UBS, da cui ha incassato un downgrade, con un cambio di rating da "buy" a "neutral" e un target price invariato a 21,5 euro.
La banca svizzera vede ancora Moncler come un'opportunità di crescita, ma dopo il forte rialzo messo a segno dal titolo da inizio anno, ritiene che il rapporto rischio-rendimento sia sbilanciato ora.
Indicazioni bullish su YNap
Buone notizie per YNap che secondo Berenberg resta un titolo da comprare con un fair value a 38 euro. Il broker ritiene che le preoccupazioni degli analisti in merito ad una limitazione della crescita per via della concorrenza siano esagerate. A detta di Berenberg è normale che ci siano investimenti da parte dei competitors visto il mercato interessante in cui YNap opera.
L'idea è che gli attuali prezzi di Borsa offrano un'interessante opportunità di acquisto e su questo concordano anche gli analisti di Banca IMI che consigliano di aggiungere YNap in portafoglio, con un prezzo obiettivo alzato da 26,6 a 28 euro.
Dopo aver partecipato a diverse conferenze di settore, Banca IMI segnala che i contenuti digitali del business sono attesi in crescita a doppia cifra nel comparto in cui YNap è attivo.
Sotto la lente Tod's, Safilo e Geox (Londra: 0KHH.L - notizie)
Spostando l'attenzione sui titoli a minore capitalizzazione, gli analisti di Hsbc restano cauti su Tod's con un rating "hold" e un target price ridotto da 70 a 60 euro. Quest'ultima mossa riflette un taglio delle stime sull'utile per azione che sono state ridotte del 21%-23% per il periodo 2017-2019, per tenere conto dei deludenti risultati diffusi nel primo trimestre dell'anno.
Banca IMI invece punta su Safilo e consiglia di aggiungerlo in portafoglio con un fair value a 7,8 euro, La conferma giunge dopo l'accordo di distribuzione esclusiva per l'Arabia Saudita siglato dal gruppo con Dr. Mazen Fakeeh C. Healthcare Company.
Infine, Mediobanca Securities non si sbilancia su Geox tanto da mantenere invariata la raccomandazione "neutral", con un prezzo obiettivo a 2,38 euro. questo malgrado gli analisti hanno definito rassicuranti i messaggi emersi in occasione di un incontro con il nuovo CEO, Gregorio Borgo. L'attenzione è richiamata sulla confermata fiducia nel raggiungimento delle stime di consensus di un Ebitda rettificato pari a 78 milioni di euro quest'anno.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.