-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 29 giugno 2017

Piazza Affari tenta l'allungo con le banche: i titoli buy

 
Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l’intervista realizzata a Pietro Origlia con domande sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari.
L'indice Ftse Mib continua a mostrare un andamento altalenante, mantenendosi comunque a poca distanza dall'area dei 21.000 punti. Si aspetta ulteriori progressi nelle prossime sedute?
Il salvataggio delle Banche Venete ad opera di INTESASANPAOLO, di cui avevamo parlato la scorsa settimana, ha rivitalizzato nelle ultime giornate l'intero settore finanziario che è tornato ad essere oggetto di buoni acquisti. Questo grazie anche agli STRESS TEST provenienti da oltreoceano che hanno promosso le banche americane (32 su 34 istituti), pronte a varare tranquillamente aumenti di capitale e buyback.
in questo contesto torna a spingere verso l'alto il "sentiment" degli investitori che sfrutta inoltre la quinta seduta consecutiva al rialzo del PETROLIO, i cui prezzi si portano in direzione delle prime resistenze posizionate sui 45 dollari.
Novita di rilievo giungono dal mercato delle valute con l'EURO che brekka al rialzo le forti resistenze posizionate nei pressi degli 1.13 nei confronti del DOLLARO, aprendo la strada ad una possibile estensione degli aquisti fin verso i top del 2016 situati in area 1.15-1.16.
Torna a farsi interessante la situazione a Piazza Affari dove il Ftse Mib, grazie alla ripresa delle banche, potrebbe andare a testare le prime resistenze di breve situati in area 21.200-21.250 punti oltre i quali il FTSE Mib aumenterebbe le possibilità di un ritorno sui massimi di maggio posizionati sui 21.800 punti.
Al ribasso segnali di debolezza solo sotto i 20500 punti.
Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) continua a spingersi in avanti dopo il deal con le due banche venete, ma sta catalizzando gli acquisti anche Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) . C'è ancora spazio al rialzo per questi due titoli?
Trend rialzista per INTESASANPAOLO le cui attese sono per un ritorno sui massimi del 2017 in area 2.90 euro.
Segnali interessanti giungono anche da UNICREDIT atteso nelle prossime sedute al test delle resistenze situate in area 17.15-17.20 euro.
A livello generale consiglio di monitorare eventuali prese di beneficio che potrebbero essere sfruttate per entrare sull'intero settore.
Come valuta gli spunti rialzisti offerti ieri da FinecoBank (MDD: FBK.MDD - notizie) e Banca Mediolanum? Valuterebbe un acquisto di questi due titoli sui livelli attuali?
Si arrestano le prese di beneficio su FINECOBANK a contatto con il Supertrend daily ed il ritorno degli acquisti dovrebbe riportare le quotazioni in direzione delle importanti resistenze situate in area 7.20 euro, oltre cui si avrebbe un importante segnale di acquisto.
Situazione analoga per BANCA MEDIOLANUM che oltre i 7.45-50 euro dovrebbe spingersi verso i massimi del 2017 in area 7.70 euro.
Terna (Amsterdam: TX6.AS - notizie) e Snam (Amsterdam: QE6.AS - notizie) ieri hanno recuperato solo parte delle perdite della vigilia. Consiglierebbe di puntare su questi due titoli ora?
Prosegue la debolezza del settore utility: nello specifico TERNA solo con la tenuta dei 4.70-4.75 euro potrebbe arrestare la correzione iniziata ad inizio Giugno, così come SNAM che solo con la tenuta della media mobile a 200 giorni posizionata sui 3.90 euro eviterebbe ulteriori vendite.
Quali sono i titoli che sta seguendo più da vicino nella sua operatività? A quali consiglia di guardare ora?
Tra i titoli interessanti segnalo A2A (EUREX: 928195.EX - notizie) con il ritorno oltre area 1.50 euro, BANCA FARMAFACTORING oltre i 5.25 euro ed infine ANIMA oltre 6.25 euro.
Buon trading
Per consultare le PERFORMANCE dei nostri PORTAFOGLI clicca qui

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.