-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 28 giugno 2017

Piazza Affari: sempre lo stesso copione. Vinceranno i rialzisti?

Davide Pantaleo
 
Nuova seduta in ribasso per le Borse europee che dopo il calo di ieri hanno continuato a perdere posizioni, pur riuscendo a terminare gli scambi ad una certa distanza dai minimi intraday. La maglia nera è stata indossata dal Ftse100 che ha registrato una flessione dello 0,63%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono scesi rispettivamente dello 0,19% e dello 0,11%.
Bella reazione del Ftse Mib, ma per ora non basta
Ben diversa la situazione a Piazza Affari dove il Ftse Mib ha vissuto una seduta a due facce e dopo una flessione iniziale è riuscito a cambiare decisamente rotta. L'indice si è fermato sui massimi intraday a 21.047 punti, con un rialzo dell'1,24%, dopo aver segnato un minimo a 20.613 punti. 
L'avvicinamento dei minimi intraday raggiunti la scorsa settimana poco sotto i 20.600 punti, ha favorito una decisa reazione che sono riusciti a riportarsi sopra la soglia dei 21.000 punti, esattamente sui massimi segnati nella giornata di ieri.
Per il momento a Piazza Affari il copione non cambia e si continua ad assistere ad una ripresa del Ftse Mib in prossimità dei supporti e ad un ritorno delle vendite nei pressi delle resistenze.
Per poter assistere ad una svolta, sarà importante ora che l'indice delle blue chips rompa al rialzo l'area dei 21.150/21.200, oltre la quale potrà allungare verso i 21.500 punti. Positiva sarà la violazione di quest'ultima soglia che aprirà le porte ad un test dei massimi dell'anno in area 21.800, con eventuali allunghi fino all'area psicologica dei 22.000 punti.
Ritorni al di sotto dei 21.000 punti potranno favorire nuovi interventi da parte dei ribassisti e l'attenzione si sposterà dapprima sui 20.700 punti e in seguito sui 20.600/20.500 punti.
L'abbandono definitivo di questa soglia di prezzo proietterà il Ftse Mib verso i 20.200/20.000 punti, con probabile chiusura del gap-up lasciato aperto ad aprile a 19.930 punti.
I market movers in America e in Europa
In America domani saranno rese note le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero calare leggermente da 241mila a 240mila unità. Per il dato finale del PIL del primo trimestre si prevede una variazione positiva dell'1,2%, in linea con la lettura preliminare.
Da segnalare un discorso di James Bullard, presidente della Fed di St.Louis.
Sul fronte societario si segnalano prima dell'apertura di Wall Street i risultati trimestrali di Walgreens Boots Alliance (Francoforte: W8A.F - notizie) , con un esp atteso di 1,3 dollari, mentre a mercati chiusi si guarderà ai conti degli ultimi tre mesi di Nike (Sao Paolo: NIKE34.SA - notizie) che dovrebbero riportate un eps di 0,5 dollari.
In Europa si segnala l'indice della fiducia economica che a giugno è visto in rialzo da 109,2 a 109,5 punti, mentre l'indice della fiducia delle imprese è rimasto invariato a 2,8 punti e l'indice della fiducia dei servizi dovrebbe salire da 13 a 13,3 punti. Per il dato finale della fiducia dei consumatori si prevede una conferma dell'indicazione preliminare a -1,3 punti.
In Germania è atteso l'indice relativo alla fiducia dei consumatori che a luglio dovrebbe attestarsi a 10,4 punti, in linea con la rilevazione precedente, mentre l'indicazione preliminare dell'inflazione a giugno è vista sulla parità, in recupero rispetto al calo dello 0,2% precedente.
I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari
A Piazza Affari saranno diffusi i risultati del primo trimestre dell'esercizio 2017-2018 di Unieuro e quelli dell'esercizio 2016 di Biancamano (Milano: BCM.MI - notizie) .
In agenda le assemblea di Industria e Innovazione, It Way, Stefanel e Visibilia Editore per l'approvazione dei dati di bilancio dell'ultimo esercizio.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.