-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 7 giugno 2017

Piazza Affari rimarrà ingessata fino a giovedì?

Davide Pantaleo
 
Anche la seduta odierna si è conclusa con il segno meno per le Borse europee che dopo il calo di ieri non sono riuscite a trovare gli spunti giusti per risalire la china. Il Ftse100 ha mostrato un frazionale ribasso dello 0,01%, mentre il Cac40 e il Dax30 hanno accusato una flessione rispettivamente dello 0,73% e dell'1,04%.
Il Ftse Mib reagisce dai recenti minimi: si torna in area 21.000?
E' riuscita a schivare le vendite Piazza Affari dove il Ftse Mib, dopo aver attraversato più volte la linea della parità, si è fermato a 20.760 punti, con un progresso dello 0,19%, dopo aver toccato nell'intraday un massimo a 20.777 e un minimo a 20.577 punti.
Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) corso della seduta le quotazioni hanno raggiunto un minimo sostanzialmente coincidente con quello segnato il 30 maggio scorso a 20.572 punti, riuscendo a rimbalzare da questo livello.
Ulteriori spunti positivi spingeranno il Ftse Mib verso l'area dei 21.000 punti, superata la quale ci sarà spazio per un allungo verso i 21.200/21.300 prima e i 21.500 punti in un secondo momento.
Solo oltre quest'ultima soglia di prezzo l'indice potrà estendere il rialzo in direzione dei massimi dell'anno in area 21.800, il raggiungimento dei quali appare prematuro almeno nel brevissimo termine.
Al ribasso confermiamo l'importanza della tenuta di area 20.550/20.500, sotto cui il mercato darà vita ad ulteriori discese, con possibile copertura del gap-up lasciato aperto lo scorso 24 aprile in area 19.950/19.930 punti.
In vista dell'appuntamento di giovedì con il meeting della BCE (Toronto: BCE-PRA.TO - notizie) e con le elezioni in Gran Bretagna, è probabile che il mercato non si allontani di molto dai livelli attuali, con gli investitori che prenderanno posizione dopo le novità che arriveranno tra due sedute.
I market movers in America e in Europa
Domani sul fronte macro Usa sarà diffuso solo l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e nel pomeriggio si guarderà al report sulle scorte strategiche di petrolio che sarà reso noto dal Dipartimento dell'energia.
In Europa è attesa la lettura finale del PIL del primo trimestre che dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,5%, in linea con l'indicazione preliminare e in rialzo rispetto allo 0,4% degli ultimi tre mesi del 2016.
In Germania si conosceranno gli ordini al settore manifatturiero per i quali ad aprile si prevede una flessione dell'1%, rispetto al rialzo dell'1% del mese precedente.
Da seguire sempre in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2022 per un importo massimo di 3 miliardi di euro, mentre in Grecia saranno offerti titoli con scadenza a 3 mesi per 1 miliardo di euro e a sei mesi per 1,25 miliardi di euro.
I titoli da seguire a Piazza Affari
A Piazza Affari saranno diffusi i risultati dell'esercizio 2016 di CHL (BSE: CHLLTD.BO - notizie) e saranno da seguire i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.