-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 5 giugno 2017

La settimana dei mercati di Cassa Lombarda

Pierpaolo Molinengo
 
Riportiamo il Macro Weekly, la settimana dei mercati a cura di Marco Vailati, Responsabile Ricerca e Investimenti di Cassa Lombarda. Relativamente alla scorsa settimana si riportano solo i più importanti dati economici e si evidenzia l'impatto complessivo dei dati usciti con un breve commento.
Z: evoluzione economica positiva con i prezzi come unica nota stonata
Continua l’evoluzione positiva del ciclo economico. Gli indici di fiducia consolidano vicino ai recenti record decennali o ne segnano di nuovi, la disoccupazione scende al minimo dal 3/09, proseguendo un trend di miglioramento lento ma continuo ed esteso. L'indice delle attività manifatturiere segnala un'ulteriore accelerazione della crescita. L’unica nota stonata in questa sinfonia restano i prezzi ancora deboli. Il Presidente della BCE Mario Draghi, infatti, pur riconoscendo il miglioramento in corso del ciclo, ha sottolineato come non ci siano ancora i segnali e i presupposti di una stabile, sostenibile e duratura ripresa dei prezzi con loro ritorno prossimi ma inferiori al target del 2%. Questo lo porta a sostenere il mantenimento dell'attuale politica monetaria espansiva della Bce (Toronto: BCE-PRA.TO - notizie) .
US: occupazione forte, fiducia elevata e manifattura in ripresa senza che si manifestino inasprimenti dei prezzi in grado di indurre un’accelerazione della FeD
Diversi indicatori hanno dato segnali di miglioramento del ciclo nel 2° trimestre (reddito e spesa personale, indici manifatturieri quali Dallas, Chicago, Pmi e Ism, nonché le nuove assunzioni private mensili) o la conferma su valori già buoni (fiducia e benessere dei consumatori, disoccupati settimanali). L’immobiliare ha invece confermato i recenti segni di rallentamento con un calo delle vendite, seppure più come conseguenza della scarsità dell’offerta che di un possibile raffreddamento della domanda, che resta sostenuta dal basso livello dei tassi e dalla tonicità del mercato del lavoro. L’elemento più debole è rimasto però ancora quello dei prezzi che hanno visto in decelerazione sia i Pce sia il sottoindice dell’Ism e contribuiranno a mantenere graduale la normalizzazione dei tassi della Fed
JN: lavoro, vendite, produzione e Pmi Manifatturiero mostrano progressione della crescita il cui mantenimento dipenderà però dalla ripresa del consumo privato
Il mercato del lavoro si è confermato fortissimo con la disoccupazione stabile ai minimi dal 11/93 e il rapporto impieghi/candidati al nuovo massimo dal 2/74. Le vendite al dettaglio sono migliorate con il 4° mese consecutivo di crescita che suggella il 5° trimestre consecutivo di crescita economica (periodo più esteso da un decennio a questa parte) nonostante il calo della spesa reale delle famiglie. Il consumo privato pesa circa il 60% dell'economia e sarà perciò necessario che torni a contribuire positivamente per estendere e rendere sostenibile il recupero della crescita giapponese. Anche la produzione industriale è cresciuta segnando il miglior incremento mensile dal 6/11 ed è migliorato anche il Pmi Manifatturiero salendo al 2° massimo valore degli ultimi 3 anni.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.