-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 26 giugno 2017

Ftse Mib in recupero: si può sperare in una rottura rialzista?


Avvio di settimana in positivo per le Borse europee che oggi hanno trascorso l'intera seduta con il segno più, salvo accontentarsi di un bilancio meno corposo rispetto a quello messo a segno nell'intraday, complice la frenata pomeridiana sulla scia di Wall Street. Il Dax30 e il Ftse100 si sono mossi sostanzialmente di pari passo, salendo rispettivamente dello 0,29% e dello 0,3%, preceduti dal Cac40 che ha guadagnato lo 0,56%.
In luce verde anche Piazza Affari che ha registrato la migliore performance in Europa, con il Ftse Mib fermatosi a 21.001 punti, in rialzo dello 0,81%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.174 e un minimo a 20.951 punti.


L'indice ha aperto le contrattazioni già in salita e dopo aver superato la soglia dei 21.000 punti ha provato ad avvicinare l'ostacolo di area 21.200, salvo poi ritracciare.

Scenario immutato per il Ftse Mib: cosa aspettarsi domani?

Il recupero odierno, per quanto interessante, di fatto non modifica lo scenario per il Ftse Mib che resta ancora ingabbiato in una fase laterale, in attesa di dare vita ad un movimento direzionale al rialzo o al ribasso.

Ulteriori slanci al di sopra di area 21.000 porteranno nuovamente il Ftse Mib a mettere sotto pressione l'area dei 21.150/21.200 punti, superata la quale ci sarà spazio per un allungo verso i 21.500 punti. Con la violazione di questo livello sarà molto probabile un approdo sui massimi dell'anno in area 21.800, con successiva estensione rialzista verso la soglia psicologica dei 22.000 punti.
Al ribasso con ritorni al di sotto dei 21.000 punti si sposterà nuovamente l'attenzione sul primo supporto dei 20.700 punti.

Ancor più rilevante sarà la tenuta dei 20.550/20.500 punti, violati i quali sarà probabile un'accelerazione ribassista verso la soglia dei 20.000, con probabile chiusura del gap-up lasciato aperto lo scorso 24 aprile a 19.930 punti.
Di fatto la situazione del mercato non è cambiata rispetto a venerdì scorso, se non per il fatto che le quotazioni sono ora più vicine alla parte alta del canale laterale nel quale si muovono da alcune settimane, rendendo nuovamente più probabile una rottura rialzista piuttosto che ribassista.

I market movers in America e in Europa

Per domani sul fronte macro Usa oltre l'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa, si segnala l'indice S&P Case-Shiller che in riferimento al mese di aprile dovrebbe mostrare un rialzo del 5,9% su base annua, in linea con la lettura precedente.

Per l'indice relativo alla fiducia dei consumatori a giugno si prevede un calo da 117,9 a 116,9 punti.
In agenda un discorso di Patrick Harker, presidente della Fed di Philadelphia, oltre al quale parlerà anche Neel Kashkari, a capo della Fed di Minneapolis. Tre ore prima della chiusura di Wall Street a prenderà la parola sarà il numero uno della Fed, Janet Yellen, che parlerà sull'economia globale.
In Europa non sono in agenda dati macro di rilievo e sarà da seguire in Germania l'asta dei dei titoli di Stato con scadenza a due anni per un ammontare massimo di 4 miliardi di euro.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari i risultati del primo semestre dell'esercizio 2016-2017 di I Grandi Viaggi.


Da seguire l'asta dei titoli di Stato visto che saranno offerti CTZ con scadenza a 2 anni per un ammontare tra 2 e 2,5 miliardi di euro, ma saranno collocati ache i BTP indicizzati all'inflazione con scadenza nel 2022 e nel 2026 per importo compreso tra 500 milioni e 1 miliardo di euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.