-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 28 giugno 2017

Dividendi Aristocratici: 3 garanzie sul lungo termine


Dividendi aristocratici: un gruppo elitario di qualche decina di titoli che hanno aumentato i loro dividendi annuali per almeno 25 anni consecutivi. Data la loro caratteristica sul lungo termine sono ottime occasioni per chi vuole comprare... e non pensarci più.
The Motley Fool ne fornisce 3 esempi

Johnson & Johnson (NYSE: JNJ)

Sean Williams preferisce Johnson & Johnson, con un aumento consecutivo di 55 anni, cifra che è più del doppio di quanto richiesto per entrare nel club.

Un Buy&Hold che l'esperto definisce fenomenale. A cominciare dalla struttura aziendale, costituita da oltre 250 filiali, cosa che rende l'azienda agile nel cedere asset non remunerativi e puntare all'acquisizione di aziende complementari in rapida crescita. Guardando ai settori operativi J&J si divide in tre segmenti principali che comprendono prodotti farmaceutici, dispositivi medici, prodotti per automedicazione, ognuna delle quali offre un vantaggio competitivo notevole come un elevato margine e un forte potenziale di crescita
, oppure, nel caso del segmento dei dispositivi medici, storicamente a crescita lenta, si può puntare al titolo basado le proprie aspettative sul macrotrend dell'invecchiamento della popolazione mondiale e dell'aumento della domanda medica.

Da un punto di vista strettamente finanziario, i
 flussi di cassa operativi e profitti dell'azienda sono un altro motivo per cui sentirsi sicuri circa la sua prospettiva sul lungo termine: negli ultimi 5 anni l'azienda ha vantato una media che va dai 12,5 miliardi di dollari per il free cash flow ai 15.8 miliardi di dollari dei profitti.

Il tutto senza dimenticare che J&J è una delle due uniche aziende Usa ad avere un rating di S&P pari ad 
AAA.



S & P Global (NYSE: SPGI)

Jordan Wathen guarda al segno distintivo dell'azienda: la redditività.
Tutti e tre le sue linee di business sono leader di mercatoIl suo core business è, e probabilmente sarà sempre, il rating delle obbligazioni.
I bond con buon rating permettono di risparmiare sui 
tassi di interesse a tutto vantaggio di chi riesce a strappare un giudizio positivo. Anche perchè S&P è praticamente l'agenzia più seguita da banche, assicurazioni e da parte di tutti quelli che devono investire e scegliere su chi puntare.
Infine, S&P possiede alcuni tra i più noti indici azionari e obbligazionari del pianeta,concessi in licenza a pagamento.
E come detto prima, trovare la sigla S&P su un Etf è un segno distintivo e rassicurante per chi investe. 
Con un payout ratio inferiore al 18% negli ultimi 12 mesi, lo spazio per aumentare la cedola è ancora ampio.

E il fatto che il dividend yield non vada oltre un irrisorio 1% potrebbe paradossalmente essere uno stimolo all'aumento del regalo agli azionisti.


PepsiCo (NYSE: PEP)

Keith Noonan vota PepsiCo che tra i dividendi ha la reputazione di essere uno dei preferiti tra gli investitori a lungo termine e che puntano a chi aumenta la cedola in maniera costante.

Nel caso di Pepsi si parla di 
45 anni di aumenti consecutivi con un incremento medio annuo del 8,4% negli ultimi cinque anni e del 7,9% negli ultimi dieci anni.Con un 63% di payout ratio il livello di Pepsi non è esattamente basso, ma è anche lontano dalla zona di pericolo e la storia così come le attese sui guadagni futuri e sulle strategie per l'ottimizzazione dei costi e dell'efficienza dell'intera filiera mettono al sicuro le paure degli investitori.


Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.