-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 15 giugno 2017

4 azioni per approfittare del rialzo dei tassi Fed


Il settore finanziario americano, ricorda Lee Jackson dalle pagine di 24/7 Wall St., era stato protagonista del rally seguito alla vittoria di Trump nel novembre 2016, ma negli ultimi tempi è tornato a scambiare più o meno ai livelli precedenti il voto presidenziale. Per molti dei grandi istituti è dunque una buona notizia la conferma ieri da parte della Federal Reserve di un nuovo rialzo dei tassi di riferimento, portati tra l’1 e l’1,25%.
Con il nuovo aumento, i tassi USA tornano sopra l'1% per la prima volta dal 2008, anno della crisi finanziaria, e il percorso di normalizzazione della politica monetaria della Fed dovrebbe proseguire adesso con un altro ritocco del costo del denaro quest'anno e probabilmente tre volte l'anno prossimo, con l’obiettivo di arrivare al 3% entro il 2019.

Alla ricerca dunque di titoli bancari che dovrebbero trarre beneficio dal nuovo corso intrapreso dall'istituto centrale guidato da Janet Yellen, Jackson è andato ancora una volta a cercare tra le raccomandazioni dagli analisti di BofA-Merrill Lynch, estraendone i nomi di 4 "big" che giudica opzioni d'investimento convincenti per i prossimi mesi.
Ecco chi sono. 

JPMorgan Chase & Co. (NYSE: JPM)


Consigliato per un acquisto il colosso nato nel 2000 dal merger tra Chase Manhattan e la banca d'investimento JPMorgan, che sotto la guida di Jamie Dimon è oggi con 2,6 mila miliardi di asset una delle principali istituzioni finanziarie degli Stati Uniti e sta continuando a espandere i suoi ricavi in nuovi mercati e grazie al business delle carte di credito.

Nell'ultima trimestrale la società ha comunicato risultati solidi e il titolo, ricorda Jackson, scambia con un ragionevole multiplo prezzo-utile (12 volte gli utili 2017) e potrebbe reagire bene in uno scenario di tassi in rialzo. Interessante anche il dividendo, che offre agli azionisti un rendimento del 2,8%.
Il target price a 99 dollari indicato dagli analisti di Merill Lynch offre un buon margine di rialzo a fronte della chiusura di ieri a 87,09 dollari. Il consenso di Wall Street indica un prezzo obiettivo medio a 94,13 dollari.

Citigroup Inc. (NYSE: C)

A proposito di Citigroup, Jackson premette che la banca scambia praticamente agli stessi livelli dell'estate 2015, e con un rapporto prezzo-utile di 10 volte i profitti del 2018 il titolo presenta una valutazione molto ragionevole in un mercato che appare in questo momento molto costoso.

A sostenere i corsi dell'azione, che ha sovraperformato ultimamente i suoi principali competitor dopo aver riportato buoni risultati nella trimestrale, anche un interessante programma di buyback: sul fronte del dividendo invece Citi offre ai prezzi correnti agli investitori un rendimento dell'1%.
Merrill Lynch ha appena alzato il target price sull'azione portandolo da 64 a 68 dollari, mentre il prezzo obiettivo fornito dal consenso di Wall Street si posiziona a 64,96 dollari. Ieri in chiusura Citigroup veniva scambiato a 64,72 dollari.

 PNC Financial Services Group Inc.

(NYSE: PNC)

Nell'area delle banche regionali, 24/7 Wall St. consiglia di valutare anche un ingresso nel capitale di PNC Financial, istituto con una buona diversificazione dell'offerta, con servizi nei settori corporate banking, finanza immobiliare, e risparmio gestito. Gli analisti di Wall Street, spiega Jackson, hanno portato l'attenzione su numerosi punti di forza del gruppo, tra cui gli ottimi piani di ottimizzazione dei costi: l'istituto sta lavorando a un piano di risparmi da 100 milioni annunciato l'anno scorso. Gli azionisti di PNC ricevono un dividendo con un rendimento dell'1,8% e Merrill Lynch indica un target price a 135 dollari, a fronte di una chiusura ieri a 123,97 dollari.

Il prezzo obiettivo del consenso di  Wall Street si attesta a 128,38 dollari. 

Wells Fargo & Co. (NYSE: WFC)

E di certo, suggerisce infine Jackson, è un'altra azione per investitori che cercano in questo momento sicurezza, dividendi e un solido potenziale upside anche Wells Fargo, che nonostante una trimestrale per certi aspetti deludente resta con i suoi 1,8 mila miliardi di asset, 9000 filiali, quasi 13mila sportelli bancomat e la sua piattaforma online per il mobile banking cura gli interessi economici di una famiglia su tre negli Stati Uniti.

L'istituto, che rimane uno titoli del portafoglio di Warren Buffett, paga agli azionisti un dividendo con uno yield del 2,83%. Gli analisti di Merrill Lynch forniscono un target price a 62 dollari (consensus a 58 dollari), che implica un buon potenziale upside rispetto alla quotazione di ieri (54,03 dollari).
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.