-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 16 maggio 2017

Piazza Affari sale ancora. E' solo un movimento inerziale?


Dopo due giornate consecutive in salita, le Borse europee hanno mostrato quest'oggi un andamento incerto che si è riflesso sulla diversa conclusione dei singoli indici. Il Ftse100 è salito dello 0,9%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono calati rispettivamente dello 0,02% e dello 0,21%.

Ftse Mib su nuovi massimi dell'anno

In positivo Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi su nuovi massimi dell'anno a 21.787 punti, con un rialzo dello 0,38%, dopo aver segnato nell'intraday un top a 21.828 e un minimo a 21.645 punti.


L'indice ha continuato a spingersi in avanti anche se con oscillazioni giornaliere sempre molto contenute. Sembra che il mercato continui a salire quasi per inerzia visto che di fatto la volatilità e molto contenuta e non si registrano strappi rialzisti degni di nota.
Confermiamo quale prossimo target per il Ftse Mib l'area dei 22.000 punti, superata la quale saranno possibili allunghi verso i 22.400/22.500 punti, in corrispondenza dei quali si dovrebbe assistere ad una paura prima di ulteriori salite.


Al ribasso il primo sostegno da monitorare è quello di area 21.500, violata la quale il Ftse Mib si misurerà con i minimi delle ultime sedute in area 21.300.
La perdita di questo livello aprirà le porte ad un test dei 21.000 punti, la cui tenuta sarà essenziale per evitare approfondimenti ribassisti più marcati in direzione dei 20.500 punti.
Da segnalare che anche l'eventuale raggiungimento di quest'ultimo livello di prezzo non andrà a modificare l'impostazione positiva del Ftse Mib, ma sarà piuttosto da sfruttare per l'apertura di nuove posizioni long.

I marker movers in America e in Europa

In America domani sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.
Prima dell'avvio degli scambi a Wall Street saranno resi noti i risultati del primo trimestre di Target Corp con un eps atteso a 0,91 dollari, mentre a mercati chiusi si guarderà ai risultati degli ultimi tre mesi di Cisco Systems, dai quali ci si attende un utile per azione pari a 0,58 dollari.
In Europa sarà diffuso il dato finale dell'inflazione di aprile che dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,4%, in linea con la lettura preliminare e in frenata rispetto al rialzo dello 0,8% dell'indicazione di marzo.

Per la versione "core" si prevede un rialzo dell'1,2% su base annua.
Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2046 per un ammontare massimo di 1 miliardo di euro, mentre in Portogallo saranno collocati titoli con scadenza a 6 e a 12 mesi per un importo tra 1,25 e 1,5 miliardi di euro.

Titoli oil sotto la lente a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno da seguire i titoli del settore petrolifero in vista del report sulle scorte strategiche Usa che potrebbe impattare sull'andamento dei prezzi dell'oro nero.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.