-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 12 maggio 2017

Piazza Affari in pole position con le banche. Occhio ai dati Usa


L'ultima seduta della settimana si è conclusa in calo per la piazza azionaria giapponese che ha visto il Nikkei 225 cedere lo 0,39%. Le prese di profitto hanno avuto la meglio in vista del week-end e dopo la debole chiusura di Wall Street, frenata da alcune deludenti trimestrali con particolare riferimento a quella di Macy's che ha sollevato dei dubbi sulle prospettive di crescita del mercato interno americano.
Poco variate le Borse europee che dopo una partenza piatta fatica ad allontanarsi con decisione dalla parità, pur muovendosi in territorio leggermente positivo.

Il Cac40 e il Dax30 mostra un frazionale rialzo dello 0,04% e dello 0,09%, preceduti dal Ftse100 che sale dello 0,23%. 
Il mercato attende di conoscere in Europa il dato relativo alla produzione industriale di marzo che sara diffuso a breve e che dovrebbe salire dello 0,3% dopo il calo dello 0,3% precedente.
Intanto questa mattina in Germania è stata resa nota la lettura preliminare del PIL del primo trimestre che ha evidenziato una variazione positiva dello 0,6%, in crescita rispetto allo 0,4% dei tre mesi precedenti e in linea con le previsioni degli analisti.


Ricordiamo che a mercati chiuso è atteso il pronunciamento di DBRS sul rating della Grecia.
A salire più degli altri è intanto Piazza Affari dove il Ftse Mib si spinge nuovamente in area 21.600, con un vantaggio dello 0,53%. 
A dare sostegno al mercato è la buona intonazione di alcuni titoli del settore bancario a partire da Banco BPM che mette a segno un rally di oltre il 9% dopo che il gruppo ha chiuso il primo trimestre con un utile netto della gestione pari a 117 milioni di euro, contro la perdita di 266,7 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno.
Continua ad avanzare Unicredit con un progresso del 3% beneficiando dei numerosi giudizi positivi che arrivano dalle banche d'affari dopo i conti del primo trimestre.


In recupero Bper Banca che sale del 2,73%, mentre sono più cauti Intesa Sanpaolo e Ubi Banca con un vantaggio dello 0,49% e dello 0,15%, riuscendo comunque a fare meglio di Mediobanca che cede lo 0,6%.
In rialzo dello 0,16% Atlantia in attesa dei numeri del primo trimetre, mentre Enel resta sulla parità dopo la prova dei conti malgrado il gruppo abbia archiviato i primi tre mesi dell'anno con un utile in rialzo a 983 milioni di euro, al di sopra dei 924 milioni del consensus.
In progresso dell'1,39% STM dopo che Kepler Cheuvreux ha mantenuto invariato il rating "hold", alzando però il prezzo obiettivo da 14 a 15 dollari.


In rosso del 2,03% Buzzi Unicem e non riesce a riprendersi dalla debolezza alimentata dai conti trimestrali Prysmian che perde l'1,86%. Scattano le prese di beneficio per Brembo che arretra dell'1,42% malgrado i buoni risultati del primo trimestre.  
Sul fronte macro Usa oggi sarà reso noto il dato relativo all'inflazione di aprile che dovrebbe mostrare un progresso dello 0,2% dopo il calo dello 0,3% precedente.
Per le vendite al dettaglio di aprile le stime parlano di un rialzo dello 0,6% dopo la flessione dello 0,2% di marzo, mentre al netto della componente auto è attesa una variazione positiva dello 0,3% dalla lettura in pari del mese precedente.
In agenda anche il dato preliminare della fiducia Michigan che a maggio è vista a 97 punti, in linea con l'indicazione precedente, mentre le scorte delle imprese a marzo dovrebbero salire dallo 0,2% allo 0,3%.
In calendario un discorso di Charles Evans, presidente della Fed di Chicago, oltre al quale parlerà Patrick Harker, a capo della Fed di Filadelfia.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.