-
Quotazioni da TradingView

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 9 maggio 2017

Piazza Affari fatica ad allungare con decisione: quali scenari?


Dopo la pausa di ieri le Borse europee sono tornate a guadagnare terreno, chiudendo gli scambi in positivo. Il Cac40 e il Dax30 sono saliti rispettivamente dello 0,28% e dello 0,43%, mentre il Ftse100 si è apprezzato dello 0,56%.

Ftse Mib in cerca di nuovi allunghi

In positivo anche Piazza Affari dove il Ftse Mib si è mosso in un intervallo di 200 punti, fermandosi a 21.486 punti, con un rialzo dello 0,27%, dopo aver segnato un massimo a 21.664 e un minimo a 21.466 punti.


Al pari di quanto accaduto ieri, anche oggi l'indice delle blue chips si è spinto oltre la soglia dei 21.500 punti, raggiungendo dei massimi intraday di poco superiori a quelli della vigilia, salvo poi terminare gli scambi poco al di sotto di area 21.500.
Questo livello di prezzo si sta rivelando ostico da superare, anche se la tenuto dello stesso almeno fino a questo momento non ha provato ripiegamenti degni di nota.
Certo sarà importante che il Ftse Mib conquisti in tempi brevi l'area dei 21.500 punti, onde evitare incursioni ribassiste che potrebbero riportare i prezzi su livelli più bassi. 
La tenuta di area 21.500 infatti favorirà ripiegamenti verso i 21.000 punti, sott cui la discesa proseguirà in direzione dei 20.750 prima e dei 20.500 punti in un secondo momento.
Ulteriori spunti rialzisti al di sopra di area 21.500, avvalorati dalla rottura dei 21.650/21.700 punti, apriranno le porte ad un approdo del Ftse Mib in area 22.000, dove in prima battuta si dovrebbe assistere ad una pausa prima di nuovi rialzi.
L'impostazione del mercato si conferma positiva e almeno per il momento non si intravedono segnali di cedimento, ma sarà importante che l'indice consolidi prima di strappare nuovamente al rialzo, in modo da rendere più sana e sostenibile la salita.

I market movers in America e in Europa

In America domani sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e si conosceranno i prezzi importo di aprile che dovrebbero mostrare una variazione positiva dello 0,1%, in recupero rispetto al calo dello 0,2% precedente.

Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report settimanale sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.
In calendario un discorso di Eric Rosengren, presidente della Fed di Boston. Sul versante societario da segnalare i conti degli ultimi tre mesi di Snap.
In Europa si guarderà alla Francia dove è atteso il dato sulla produzione industriale di marzo che dovrebbe salire dell'1,2% rispetto al calo dell'1,6% precedente.
Lo stesso dato in Italia dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,4%, in frenata rispetto al progresso dell'1% di febbraio.
In tarda mattinata è previsto un discorso al Parlamento olandese del presidente della BCE, Mario Draghi.
In Germania da seguire l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2022 per un massimo di 3 miliardi di euro, mentre in Grecia saranno offerti titoli con scadenza a 3 mesi per un importo pari a 875 milioni di euro.


In Italia saranno messi all'asta BOT con scadenza ad un anno per un ammontare massimo di 6,5 miliardi di euro.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno diffusi i risultati del primo trimestre di A2A, ENI, Poste Italiane, Prysmian, Unicredit, Ubi Banca, Unipol e UnipolSai, oltre ai numeri del terzo trimestre dell'esercizio 2016-2017 di Mediobanca.
Alla prova dei conti anche Brunello Cucinelli, De Longhi, Enav,  Geiox, Hera, Maire Tecnimont, Astaldi, Banca Finnat, Dada, Dea Capital, ePrice, FILA, Isagro, Uniero, Aedes, LVenture Group e Poligrafici Printing.
Da seguire anche i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.