-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 12 maggio 2017

Nuova bufera sulla Boschi ancora per Banca Etruria


Le rivelazioni arrivano dalle pagine del nuovo libro dell'ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli intitolato Poteri Forti edito da La nave di Teseo

Il caso Unicredit-Banca Etruria

Le pagine incriminate parlano di quanto, stando alle sue ricostruzioni che de Bortoli stesso fa a pagina 209, sarebbe accaduto nel 2015 quando “l'allora ministra delle Riforme non ebbe problemi a rivolgersi direttamente all'amministratore delegato di Unicredit.

Maria Elena Boschi chiese quindi a Federico Ghizzoni di valutare una possibile acquisizione di Banca Etruria. La domanda era inusuale da parte di un membro del governo all'amministratore delegato di una banca quotata. Ghizzoni, comunque, incaricò un suo collaboratore di fare le opportune valutazioni patrimoniali, poi decise di lasciar perdere”.

La risposta della Boschi

Questo il passaggio più scottante che riguarda la Boschi, attuale sottosegretaria la quale non esita a replicare direttamente dal suo profilo Facebook “La storia di Banca Etruria viene ciclicamente chiamata in ballo per alimentare polemiche.

Vediamo di essere chiari: non ho mai chiesto all'ex ad Unicredit, Ghizzoni, né ad altri, di acquistare Banca Etruria. Ho incontrato Ghizzoni come tante altre personalità del mondo economico e del lavoro ma non ho mai avanzato una richiesta di questo genere”la quale aggiunge anche di aver preso i provvedimenti del caso a tutela della sua onorabilità.
Al centro anche Unicredit che ha deciso di non commentare i passaggi al centro della querelle limitandosi comunque a specificare di non aver “subito pressioni politiche per l'esame di dossier bancari compreso quello di Banca Etruria”.

Le conseguenze per la politica italiana

Una situazione tanto delicata quanto esplosiva non solo per i diretti interessati: alle parole della Boschi, infatti, risponde lo stesso De Bortoli il quale ricorda come un trofeo i suoi 160 processi (“Ormai sono abituato alle querele.

Ho più di 160 processi sono abbastanza abituato a difendere quello che scrivo e quindi sono tranquillo”) aggiungendo “Sono sicuro delle mie fonti”.
Il problema, però, riguarda anche per l'intero panorama politico già traballante in vista di elezioni il prossimo anno, il che porterebbe a una domanda aperta: se la Boschi non presentasse la minacciata querela potrebbe serpeggiare il sospetto che, dichiarandosi estranea alla vicenda, abbia mentito.

Il che suggerisce che allora dovrebbero essere accolte le richieste dei rappresentanti del M5S i quali ne chiedono le dimissioni, con tutte le conseguenze per il governo Gentiloni, in una vicenda che ha già riservato non pochi colpi di scena e non pochi problemi all'esecutivo anche in ottica elezioni.
E qui si arriverebbe ad un'altra conseguenza: con l'incognita di una legge elettorale in via di rifinitura, le urne italiane rischiano di essere l'ennesimo punto interrogativo che potrebbe tenere con il fiato sospeso i mercati del Vecchio Continente.

Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.