-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 17 maggio 2017

Ftse Mib (-2,4%) travolto dal rischio Trump. Pericoli in vista?

Davide Pantaleo
 
Il semaforo quest'oggi è scattato sul rosso per tutti i mercati azionari e dopo le vendite che hanno interessato in maniera contenuta il Giappone, con il Nikkei 225 in calo di circa mezzo punto percentuali, si assiste in Europa e in America ad un intervento più deciso da parte dei ribassisti.
Il Ftse100 riesce a limitare le perdite allo 0,46%, mentre il Dax30 e il Cac40 arretrano rispettivamente dell'1,26% e dell'1,54%. Il bilancio è ancora più pesante a Piazza Affari dove il Ftse Mib accusa una flessione del 2,21%, fotografato in area 21.300, ossia sui minimi della scorsa settimana.
La situazione non è migliore se ci si sposta dall'Europa agli Stati Uniti, dove i tre indici principali viaggiano tutti in ribasso di oltre un punto percentuale e se questa performance venisse confermata fino a fine sessione, sarebbe la peggiore dal 21 marzo scorso.
A mettere sotto pressione i listini azionari è una rinnovata avversione al rischio testimoniata sul fronte valutario dal crollo del dollaro nei confronti dello yen con un cambio quotato in area 111,5, mentre è meno ampia la perdita del biglietto verde rispetto all'euro che pure sale in direzione di quota 1,114. L'indicazione più convincente e inequivocabile della fase risk-off arriva sicuramente dall'oro che vede il suo valore incrementarsi di quasi 20 dollari con un allungo in direzione dei 1.257 dollari l'oncia.
La pressione sui mercati finanziari è alimentata dalle vicende politiche che stanno interessando la Casa Bianca e che inducono addirittura a temere il rischio di un impeachment per il presidente Donald Trump.
Uno scenario non di facile realizzazione al quale però più di qualcuno ha iniziato a guardare, tanto che la stampa americana segnala al momento una probabilità del 50% per questo evento.
Dopo l'articolo pubblicato dal Washington Post, ieri è arrivato quello del New York Times che, riprendendo alcuni punti dell'ex capo dell'Fbi, mandato via da Trump proprio la scorsa settimana, segnala che il presidente degli Stati Uniti a febbraio scorso avrebbe chiesto di bloccare le indagini sui contatti con la Russia.
Tutto ruota intorno ad alcune informazioni sensibili che Trump avrebbe trasmesso al ministro degli esteri russo e questo ha spinto subito i democratici a parlare di un possibile ostacolo della giustizia.
Gli analisti di MPS Capital Services evidenziano che le agenzie specializzate nelle scommesse hanno iniziato ad incrementare la probabilità di un impeachment del presidente Trump nell'arco di un anno. Le preoccupazioni legate all'instabilità politica che fino a qualche settimana fa sembravano riguardare solo l'Europa, ora si sposta rapidamente sull'opposta sponda dell'Atlantico.
A preoccupare gli investitori è il rischio che le indiscrezioni su Trump possano mettere in pericolo il piano fiscale da lui promesso in campagna elettorale. Non dimentichiamo che a partire da novembre scorso i mercati azionari sono saliti proprio sulla scia delle riforme annunciate da Trump e la mancata realizzazione delle stesse potrebbe portare ad un rapido e violento cambio di rotta.
Per il momento alcuni addetti ai lavori parlano di semplici prese di profitto con particolare riferimento a Piazza Affari, oggi la più colpita dalle vendite, dopo il buon rialzo messo a segno di recente.
C'è il rischio però che le vendite di queste ore possano trasformarsi in qualcosa di più profondo, come segnalato oggi a MF-Dowjones da Claudia Segre, presidente della Global Thinking Foundation. L'esperta ritiene che il ribasso oggi potrebbe anche essere l'inizio di una correzione più ampia, anche se molto dipenderà da come evolverà la situazione negli Stati Uniti.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.