-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 22 maggio 2017

Europa: the real brexit tribes!

Andrea Mazzalai
 
Alcuni giorni fa su twitter ho condiviso la disperazione di migliaia di inglesi per l’addio all’Europa, milioni e milioni di inglesi disperati e pentiti per aver votato Brexit, un  pò quello che vi racconta la carta straccia italiana…
A distanza di un anno, le cose in Gran Bretagna sono cambiate. Il Paese, subito dopo il referendum sulla Brexit, appariva spaccato in due (va ricordato: 52% votò Leave, mentre 48% scelse il Remain), adesso la spaccatura è meno grave perché i sostenitori del Remain, a conti fatti, sono sempre di meno. Anzi, si sono proprio dimezzati.
Secondo un sondaggio piuttosto sorprendente condotto da YouGov, almeno la metà dei “remainer” ha deciso di cambiare posizione. Non tanto perché abbiano sposato nuove linee di pensiero, quanto perché, un po’ per rassegnazione e un po’ per orgoglio nazionale, sentono il dovere di sostenere al meglio il governo britannico nel corso delle negoziazioni con l’Europa. Se si deve uscire, insomma, bisogna farlo alle condizioni più vantaggiose possibili.
Questa nuova categoria viene definita “re-leaver”. Il fronte del voto, dopo un anno, sarebbe più frastagliato. Da un lato ci sono gli hard leaver, che sono il 45% degli intervistati e più o meno sono rimasti abbastanza compatti. Poi gli hard remainer, che compongono il 22% di chi aveva votato al referendum. Infine – e questa è la nuova categoria – gli ex remainer, o re-leaver o anche alt-leaver, che costituiscono l 23% della popolazione. Il 9% non sa più cosa dire.
Nel frattempo in Italia, i soloni della fine del mondo, esperti di invasioni di cavallette, consigliano di aspettare qualche decennio, perchè sai cara la Brexit non è ancora incominciata.
La scorsa settimana dopo aver postato questo, uno di loro mi ha accusato di nascondere i singoli dati mensili, proponendo l’unico dato  negativo degli ultimi 12 mesi, peccato che lo scienziato non si sia accorto che parlavo di tendenza annuale…
Con certa gente è come sparare sulla croce rossa, meglio lasciare perdere.
Sai bellezza, il Regno Unito non è la Grecia, si non è il materasso greco sul quale i tedeschi da tempo fanno scorrere la sediolina di Schauble.
Ma diamo un’occhiata a cosa sta succedendo in Europa.
“We don’t need to just look like we can walk away, we need to be able to walk away,” Davis said. “Under the circumstances, if that was necessary, we would be in a position to do it.”
No dai, Barnier ha paura che se gli Stati membri non ammorbidiscono le loro richieste salta tutto, gli inglesi se ne vanno senza pagare un centesimo. Solo qualche pirla poteva credere che il Regno Unito sia la Grecia, da poter ricattare senza ritegno.
E ora arrivano anche le nuove elezioni inglesi in giugno. Ci sarà da divertirsi, visti i risultati dell’ultimo sondaggio, eccome se ci sarà da divertirsi!

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.