-
Quotazioni da TradingView

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 17 maggio 2017

Duro colpo a Piazza Affari. La reazione dovrà essere immediata


Dopo la chiusura di ieri su binari diversi, la sessione odierna non ha lasciato scampo a nessuna delle Borse europee che hanno archiviato le contrattazioni tutte in calo. Le vendite sono state contenute sul Ftse100 che ha limitato i danni allo 0,25%, mentre il Dax30 e il Cac40 hanno accusato un ribasso rispettivamente dell'1,35% e dell'1,63%.

Battuta d'arresto per il Ftse Mib: e ora?

La peggiore performance è stata quella di Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi a 21.283 punti, con una flessione del 2,31%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.703 e un minimo a 21.214 punti.


L'indice ha aperto le contrattazioni già in calo e dopo aver violato la soglia dei 21.500 punti, è scivolato al di sotto del sostegno successivo di area 21.300, corrispondente ai minimi della scorsa settimana.
La rottura di quest'ultimo livello necessita di conferme nelle prossime ore e in caso di esito positivo si avranno ulteriori ripiegamenti del Ftse Mib verso la soglia psicologica dei 21.000 punti.

Importante sarà la tenuta di quest'ultima soglia di prezzo per evitare approfondimenti ribassisti che troveranno un supporto successivo in area 20.500, in corrispondenza della quale si dovrebbe assistere ad una ripresa degli acquisti.
Se l'indice delle blue chips riuscirà a riportarsi da subito al di sopra di area 21.300 potrà ambire subito ad un test di area 21.500, precedenza supporto e ora nuovamente resistenza.

Con il superamento di questa soglia di prezzo il Ftse Mib tornerà a mettere nel mirino i massimi dell'anno aggiornati non più tardi di ieri in area 21.800, oltre la quale sarà inevitabile un test dei 22.000 punti.
Nelle ultime rubriche avevamo già suggerito di adottare una certa cautela a Piazza Affari e questo consiglio, che si è rivelato valido, è ancor più importante ora, in attesa di capire se il mercato avrà la forza o meno di reagire dai livelli appena raggiunti.

I market movers in America e in Europa

Domani in America si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 236mila a 240mila unità.

Per l'indice Filadelfia Fed di maggio si stima un calo da 22 a 19,4 punti, mentre per il Superindice di aprile le previsioni segnalano una variazione positiva dello 0,4%, in linea con la lettura precedente. 
Da segnalare un discorso di Loretta Mester, presidente della Fed di Cleveland, focalizzato sull'economia e sulla politica monetaria.
Sul versante societario prima dell'avvio degli scambi a Wall Street saranno resi noti i risultati degli ultimi tre mesi di Alibaba Group, con un eps atteso di 0,66 dollari, mentre per i conti di Wal-Mart si prevede un utile per azione pari a 0,96 dollari.

A mercati chiusi l'attenzione si sposterà sulla trimestrale di Gap che per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un eps pari a 0,29 dollari.
In Europa non sono in agenda dati macro di rilievo e a mercati chiusi si segnala un discorso del presidente della BCE, Mario Draghi.

Da seguire in Francia l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2020, 2022 e 2028 per un ammontare compreso tra 6,5 e 7,5 miliardi di euro. In Spagna saranno collocati titoli con scadenza nel 2020, 2024, 2026 e 2027, per un importo tra 4 e 5 miliardi di euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.