-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 11 maggio 2017

Bond oggi: i Grecia si rianimano e il 2019 rivede quota 100

Con una volatilità al 9% e uno “spread” denaro/lettera in contrazione il titolo di Stato Repubblica Ellenica 2019, quotato sul Mot, da qualche tempo interessante cavallo di battaglia per chi fa trading, ha festeggiato ieri due avvenimenti allo stesso tempo: il ritorno leggermente sopra 100, con scambi nel pomeriggio a 100,11 euro, e soprattutto un ritrovato interesse da parte del mercato, con contratti giornalieri in salita.
L’unico Grecia (Isin IT0006527532 – tasso fisso 5% - scadenza 11/3/2019 – taglio 1.000) presente sul Mot ha beneficiato del sentiment positivo rispetto all’emittente, come conferma il riscontro che più in generale tutte le obbligazioni elleniche hanno fatto passi avanti negli ultimi giorni grazie a novità positive provenienti da Atene, con rendimenti rientrati ai minimi degli ultimi cinque anni.

Il ritorno è prossimo

C’è aria di ottimismo prima per il possibile sblocco di aiuti finanziari, quando il 22 maggio si sarà realizzato un nuovo accordo fra Grecia ed Eurogruppo, ma soprattutto per la possibile ricomparsa sui mercati dell’emittente, dopo tre anni totalmente asciutti.

In questo contesto il 5% scadenza 2019 ha trovato ulteriore forza, successiva al mini rush che l’ha portato dai 96,5 euro di marzo verso quota 100. Occorre ricordare che da gennaio il titolo è stato protagonista di due forti correzioni e di altrettanto vigorosi recuperi. E in entrambi i casi il massimo aveva superato i 100, toccando addirittura i 100,8 il 25 gennaio.
In prospettiva di medio termine ci sono quindi margini per una successiva salita, con la rottura dei 101. 

La verifica dei grafici

Il livello attuale è significativo, poiché corrisponde non solo al punto di inversione da andamento tendenzialmente negativo a positivo ma anche a una decisiva resistenza collocata sui 100,18, nella cui prossimità il Grecia si sta comprimendo da alcune sedute.

E’ probabile quindi che, nell’attesa della definizione dell’accordo decisivo del 22 maggio, il titolo non darà ulteriori segnali di “upside”, ma – se tutto dovesse andare nella direzione giusta – il superamento di 100 è verosimile, con margini comunque limitati.
In una visione di lungo termine il 5% di Atene dall’autunno 2015 si è dimostrato volatile ma all’interno di un’area abbastanza ristretta, con minimi su 90. Da agosto dell’anno scorso i 97 sono successivamente diventati un supporto preciso, con frequenti movimenti intraday molto ampi, seppur i corpi delle singole candele siano risultati abbastanza contenuti.

Tante “upper” e “lower shadows” hanno caratterizzato infatti il titolo fino a marzo, quando il fenomeno si è ridotto e poi quasi annullato. E’ questa la conferma di un quadro in netto miglioramento. I 100 costituiscono tuttavia un punto di arrivo psicologico, oltre il quale ogni movimento potrebbe costituire occasione nel breve termine per veloci prese di profitti. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.