-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 15 maggio 2017

10 Dividendi Aristocratici pronti al Rally

Il 2016 è stato un anno difficile per i consumi ma come spesso accade per alcuni grandi nomi si è trattato solo di un rallentamento temporaneo. Brian Bollinger di Simply Safe Dividends ha trovato 10 grandi nomi già pronti al rally 

Federal Realty Investment Trust (NYSE: FRT)

Dividend Yield: 3%
Leader del settore immobiliare ha in portafoglio circa 97 proprietà in Usa con oltre 2.800 inquilini distribuiti tra il nord-est, le regioni del Mid-Atlantic, la California e il Sud della Florida.

Fortunatamente le proprietà di FRT si trovano principalmente in comunità densamente popolate e ricche. Non solo ma si tratta di proprietà che per il 94% sono già locata, quindi redditizie. A questo il report aggiunge il fatto che Federal Realty ha alle spalle oltre 55 anni di esperienza nel settore immobiliare, un serbatoio che aiuterà i vertici nel prendere decisioni strategiche per la riqualificazione, la gestione e la compravendita di immobili.

Altro punto a favore il fatto che Federal Realty ha pagato dividendi trimestrali agli azionisti continuativamente sin dalla sua fondazione nel 1962.

VF Corp (NYSE:VFC)

Dividend Yield: 3,1%
Leader nell'abbigliamento lifestyle, calzature e accessori.
Nel suo portafoglio marchi come Wrangler e Lee Jeans, Vans e The North Face. Fondata nel 1899, la sua lunga storia ha permesso all'azienda di avere una conoscenza approfondita delle dinamiche che regolano le preferenze della propria clientela. VF Corporation oggi vanta anche una vasta rete di distribuzione di oltre 1.400 punti vendita in più di 170 paesi, il che spiega il 38% dei ricavi al di fuori dei confini Usa.

Unendo perciò una struttura altamente diversificata che sfrutta anche una folta rete di canali di distribuzione, vaste aree geografiche in crescita e marchi globalmente riconosciuti VFC ottiene una forza stabile e allo stesso tempo una struttura flessibile. In realtà resta ancora la minaccia dell'e-commerce che come ricorda Bollinger, ha  fatto segnare un calo dei risultati nei punti vendita, ma il crescente business internazionale e l'aumento delle possibilità di acquisto derivanti da un potenziale rialzo dei salari negli Usa, rassicurano gli esperti sul futuro della società.

VFC ha pagato 44 anni consecutivi di dividendi che potrebbero vedere un rialzo ulteriore grazie anche al suo payout ratio attualmente al 65%

Hormel Foods Corp. (NYSE: HRL)

Dividend Yield: 2%
Leader nel settore alimentare, la società opera in 50 stati Usa forte di una lunga attività che supera i 125 anni.
Suo punto di forza sono la rete di distribuzione, la vasta gamma di prodotti, la riconoscibilità dei marchi stessi e la reputazione che si è acquistata, appunto, con gli anni: i suoi prodotti sono diventati popolari tra le famiglie, una preferenza che è stata favorita anche dalla costante attività di analisi e ricerca sulle preferenze dimostrate dalla propria clientela.

Da un punto di vista strettamente finanziario HRL ha sottoperformato l'indice S&P 500 negli ultimi 12 mesi ma il suo futuro appare luminoso grazie a nuovi prodotti innovativi e al possibile miglioramento delle condizioni di mercato nel settore delle carni. Per gli azionisti la consolazione è facilmente prevedibile alla luce di 51 aumenti consecutivi dei dividendi annuali con un payout che arriva solo al 40%.

Exxon Mobil Corporation (NYSE: XOM)

Dividend Yield: 3,7%
E' una delle più grandi compagnie petrolifere al mondo.

L'azienda è presente in tutte le parti della catena di approvvigionamento, catena che parte dall'esplorazione e finisce alla commercializzazione e distribuzione dei prodotti raffinati. Ed è proprio il modello di business integrato che permette all'azienda la flessibilità sulle operazioni di taglio dei costi come accaduto durante l'ultima crisi petrolifera, il che ha permesso di salvaguardare i rendimenti futuri.
L'ultimo aumento del dividendo è arrivato proprio quest'anno ed è stato pari al 2,7% nonostante il vento contrario delle quotazioni petrolifere in calo.

Genuine Parts Company (NYSE:GPC)

Dividend Yield: 2,9%
Si occupa della distribuzione di prodotti di ricambio automobilistici, prodotti per l'ufficio e materiali elettrici sul mercato statunitense (che rappresenta l'83% delle vendite 2016), canadese e australiano con un occhio ai mercati di Cina, Messico e altri emergenti sui quali sta già puntando.

Al suo attivo un inventario di 459.000 prodotti automobilistici e più di 5,9 milioni ddi ricambi industriali, un portafoglio diversificato che serve diversi settori e diverse zone geografiche garantendo un'otima diversificazione. Grazie a competenze regionali che permettono di adattare i propri prodotti alle esigenze dei propri clienti, ad una forte reputazione che ha portato un'altrettanto forte fidelizzazione, l'azienda si è costruita così un vantaggio sulla concorrenza difficile da replicare nell'immediato.

Da un punto di vista strettamente finanziario il 2016 ha registrato una sottoperformance nel corso dell'anno passato ma la società ha sempre garantito pagamenti regolari ai suoi azionisti dal primo anno della sua fondazione e il 2017 rappresenta il 61esimo aumento consecutivo dei dividendi su un un payout ratio inferiore al 60%.

Coca-Cola Co (NYSE: KO)

Dividend Yield: 3,4%
Leader mondiale delle bevande gassate, numero uno tra i dividendi del portafoglio di Warren Buffett, brand tra i più riconoscibili, potenti e famosi al mondo è anche la più grande società di beni di consumo degli Stati Uniti.

Al suo attivo un enorme portafoglio di prodotti di 3.900 bevande e più di 500 marchi, tra Sprite, Fanta, Minute Maid, Diet Coke. La sua vasta rete di distribuzione copre oltre 200 paesi attraverso 24 milioni di punti vendita. Tutti notevoli punti di vantaggio sulla concorrenza che si associano anche alla continua evoluzione dei prodotti in parallelo all'evoluzione dei gusti della propria clientela.
Una strategia, questa, che nel tempo ha portato Coca Cola ad incrementare il segmento delle bevande a basso contenuto di calorie. Il futuro prevede un modello di impresa più snella che si tradurrà in un portafoglio ancora più consumer-centric. Dal punto di vista degli azionisti, l'azienda ha pagato dividendi per quasi un secolo e li ha aumentato per 55 anni di fila.

Per il 2017 l'azienda ha già comunicato attese di un + 3% sul fatturato il che suggerisce che gli investitori potrebbero attendersi nuovi aumeti, seppur non estremi, nel prossimo futuro.

Colgate-Palmolive Company (NYSE: CL )

Dividend Yield: 2,2%
Società leader nei prodotti di consumo, di igiene per la persona e per la casa ma anche per il mondo animale.
Anche in questo caso, oltre a un portafoglio marche che annovera brand estremamente conosciuti tra i consumatori, l'azienda può sfruttare una vasta rete di vendita e una clientela fedele, ma soprattutto il fatto che la stragrande maggioranza dei suoi prodotti sono alla base della spesa quotidiana di milioni di persone, tutti forti vantaggi competitivi della società.

Colgate-Palmolive ha pagato dividendi continuati dal 1895 con l'ultimo aumento, del 3%, della cedola nel 2017. Il payout è attualmente al di sotto del 60%.

AT&T Inc. (NYSE: T)

Dividend Yield: 5,1%
Società di telecomunicazioni che fornisce servizi di telefonia mobile e fissa, Internet a banda larga soluzioni wireless e pay-TV .
Il vantaggio competitivo di AT&T sta nella sua rete di comunicazione e nella gestione delle infrastrutture la cui affidabilità ha permesso di garantire i servizi ad oltre 25 milioni di utenti i quali, a loro volta, rappresentano una base enorme che garantisce un interessante e soprattutto prevedibile flusso di cassa.

Il calo sensibile degli abbonati è stato rimpiazzato dalle nuove strategie industriali che puntano a trasformare il gigante in un colosso dell'intrattenimento con la creazione di contenuti grazie anche ad acquisizioni mirate come quella da 85, miliardi di dollari di Time Warner (NYSE: TWX ).
Gli investitori hanno potuto sfruttare un dividendo aumentato per 33 anni consecutivi, il che rende AT&T l'unico aristocratico nel settore delle telecomunicazioni.

Brown-Forman Corporation (NYSE: BF.B)

Dividend Yield: 1,5%
Società leader nel settore delle bevande alcoliche con oltre 145 anni di vita, ha più di 25 marchi nel suo portafoglio di vini e liquori tra cui il celeberrimo Jack Daniels, il whisky più venduto al mondo.

Circa al metà del fatturato della società è generato al di fuori degli Usa. La conoscenza dei gusti della propria clientela, gli studi per la ricerca di nuove tendenze da cavalcare sul nascere, la forza dei marchi conosciuti a livello globale sono tutti punti di vantaggio che anche in questo caso sarà difficile da replicare.
Ma a que Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.