-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 15 marzo 2017

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Il Sole 24 ore
Reazione monstre per il Sole 24 ore (+10,46%) che da inizio ottava ha accumulato progressi superiori a 25 punti percentuali salendo fino ai massimi dello scorso dicembre a 0,40 circa.

Se anche questo ostacolo venisse superato si aprirebbero spazi di crescita in direzione di area 0,45 e di 0,505, lato alto del gap ribassista lasciato aperto lo scorso settembre. Dubbi sulla realizzazione di questo scenario nel caso di ritorno sotto 0,35, per supporti a 0,30. 
-Target: 0,505 euro
-Negazione: 0,35 euro
-RSI (14): neutrale
El.En.
El.En.
(+2,86%) continua a macinare record (l'ultimo di oggi a 28,20 euro), dimostrando di possedere le energie sufficienti per traguardare anche i 30 euro. La presenza di segnali di eccesso sul grafico degli oscillatori tecnici suggerisce tuttavia di mantenere un atteggiamento prudente e di attendere una flessione fisiologica per intervenire in acquisto con nuove posizioni.

Solo discese sotto area 22 farebbero temere l'avvio di una correzione più pronunciata.
-Target: 30 euro
-Negazione: 22 euro
-RSI (14): ipercomprato
Azimut
Azimut Holding (+0,58%) si mantiene sopra i primi supporti a 15,30 ma non cancella il segnale negativo inviato lunedì con la violazione di area 15,60.
Resta dunque elevato il rischio di un test a 15,20 circa della linea che sale dai minimi dello scorso autunno. In tal caso si profilerebbe il ritorno sui minimi di novembre/dicembre a 13,50/14,00. La tenuta di area 15,20 dovrà essere seguita da reazioni oltre 16,35 intravedere segnali di miglioramento.
-Target: 16,35 euro
-Negazione: 15,20 euro
-RSI (14): neutrale
Technogym
Technogym (+5,05%) ha raggiunto un nuovo record a 5,61 avvicinandosi al lato superiore di un canale che contiene le oscillazioni dai minimi di novembre, a 5,67 circa.

Oltre questo limite il titolo potrebbe comunque spingersi fino a 5,90 prima di prendere una pausa corroborante. In caso di flessioni l'uptrend resterebbe comunque solido fino a 5/5,02. Sotto questo primo supporto attesi invece cali la media mobile a 100 giorni in transito a 1,50 circa.
-Target: 5,90 euro
-Negazione: 5 euro
-RSI (14): ipercomprato
Recordati
Recordati (+0,48%) continua a maginare record e raggiunge 31,35 euro, avvicinandosi senza timore agli obiettivi a 33/33,20 euro.

L'arrivo su questi livelli, corrispondenti al lato superiore del canale che sale dai minimi di fine 2014, e l'ipercomprato presente da settimane sugli oscillatori tecnici, potrebbero favorire una sosta. Solo la violazione di area 28,15 farebbe temere l'avvio di una fase correttiva.
-Target: 33,20 euro
-Negazione: 28,15 euro
-RSI (14): ipercomprato
Marr
Marr (+3,35%) torna a crescere dopo aver indugiato alcune sedute in area 20.
Il superamento dei top del 2015 a 19,70 ha inviato un segnale di forza convincente in grado di rilanciare l'uptrend di lungo corso verso target a 23 circa, lato alto di un canale che contiene le oscillazioni dai minimi del 2014. Solo una brusca virata sotto i 20 euro potrebbe negare tali attese, prospettando un return mov in area 18,80/19.



-Target: 23 euro
-Negazione: 20 euro
-RSI (14): ipercomprato
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.