-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 1 dicembre 2016

L'S&P 500 disegna un piccolo doppio massimo

Arretra l'S&P500 a quota 2198,81 (-0,27%). L'indice americano ha chiuso la seduta di mercoledì sui minimi di giornata, non prima di aver testato i record di venerdì a quota 2214. Se l'accelerazione ribassista vista nella seconda parte della seduta dovesse protrarsi sotto area 2198, le oscillazioni disegnate nelle ultime quattro giornate si dimostrerebbero un piccolo doppio massimo, figura introduttiva al test di area 2180.
I supporti critici da monitorare si posizionano comunque in area 2164, quota pari al 38,2% di ritracciamento del rialzo partito a inizio mese, poi a circa 2150, minimo della "long legged doji" disegnata il 10 novembre e riferimento al di sotto del quale l'attuale scenario rialzista potrebbe venire compromesso.

Diversamente, la tenuta di area 2194, ex resistenza rappresentata dai massimi estivi, e a maggior ragione di 2198, manterrebbe inalterata la struttura rialzista di fondo e i prezzi potrebbero trovare le giusta motivazione per allungarsi verso target a 2260/2270, lato alto del canale crescente che parte dai minimi di febbraio.
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Ancora un forte rialzo per il Ftse Mib future

01/12/2016 08:13
Seconda seduta consecutiva di forte rialzo per il Ftse Mib future (close a quota 16950 punti, +2,17%) che supera di slancio la media mobile a 100 giorni, passante a 16650 punti circa. La media aveva respinto gli assalti dei rialzisti il 24 novembre, la sua rottura e' quindi un segnale di forza degno di nota.
Da notare che a fronte di un rialzo del +2,28% e + 2,17% nelle ultime due giornate da parte del future Ftse Mib il Dax e' salito invece solo dello +0,36% e del +0,19%, in questo momento quindi c'e' un ritorno di interesse sul mercato italiano che evidentemente riesce a conquistare il favore degli investitori nonostante la vicinanza del referendum del 4 dicembre.

Prossimo ostacolo per l'ascesa del Ftse Mib future a 17110 punti, massimo del 10 novembre, poi via libera per tornare a testare il picco del 25 e 27 ottobre a 17380 punti. Un ritracciamento del 50% del rialzo dell'ultima giornata, quindi fino a 16770 punti, introdotto dalla violazione di 16880, non metterebbe in discussione il ritrovato sentiment rialzista del mercato.
Sotto quei livelli invece rischio di ritorno in area 16550, sostegno che deve contenere una eventuale discesa per evitare il ritorno in area 16100.
(AM)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento