-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 10 novembre 2016

WallStreet dallo spavento all'euforia: il rally più inatteso del secolo. Tokyo +5,9%. Future Europa +0,5%

La Borsa americana ha chiuso in rialzo ed in prossimità dei massimi storici. 
La vittoria di Donald Trump, evento che fino a pochi giorni fa impauriva i mercati, ha cambiato di segno ed è diventata un tema positivo, soprattutto per le società che hanno da beneficiare da un aumento della spesa pubblica. 
Il Dow Jones (+1,4%) ha toccato nel corso della seduta i livelli record visti in agosto, ha chiuso a 18.589 punti, 256 punti base sopra i valori di venerdì sera, ma nel corso della giornata era arrivato a guadagnarne 316. 

Tra le blue chip si sono messe in luce Pfizer (PFE.N) +7% e Caterpillar (CAT.N) +7%. 

Sono salite anche le banche mentre sono rimasti al palo i titoli dell'high tech, penalizzati dall'arrivo di politiche penalizzanti il libero commercio: Amazon (AMZN.O) -2%. Il rally dei farmaceutici e delle società del Biotech saluta la sconfitta di Hillary Clinton e dei democratici, molto critica in passato sulla pratiche commerciali in atto nel settore, soprattutto per quel che riguarda gli incrementi dei prezzi al consumo. 
L'indice S&P500 è salito dell'1,1%, lo stesso il Nasdaq. 
Il dollaro ha chiuso a 1,091 da 1,102 su euro, stamattina tratta a 1,094. 
Ieri mattina era volato a 1,13.

Petrolio Brent in rialzo ieri a 46,4 dollari al barile, sulle piazze asiatiche è trattato ora a 46,7 dollari. 
L'oro, salito ieri mattina fino a 1.335 dollari l'oncia, è crollato nel pomeriggio, chiudendo a 1.280 dollari. 
L'inaspettata corsa all'acquisto di azioni è stata accompagnata da una fuga disordinata e repentina dalle obbligazioni. 

Il rendimento del Treasury Bill a 10 anni è schizzato in alto, +20 punti base a 2,02%, un livello che non si vedeva da gennaio. Per trovare una variazione giornaliera così ampia si deve tornare al luglio del 2013. 
Il mercato teme che le manovre della nuova amministrazione aumentino in maniera esponenziale il debito pubblico.

Asia.
La Borsa di Tokyo si avvia a chiudere stamattina in rialzo del 5,9%, recuperando tutta la perdita di ieri. Hong Kong +2%, Seul +2% e Mumbai 1,5%.

I future sulle borse europee segnalano che il rally avviato ieri potrebbe proseguire anche oggi, anticipando un avvio in progresso di circa mezzo punto.

L'agenda di oggi prevede:

ITALIA 
Istat, produzione industriale settembre (10,00). 
Cda 3° trimestre: A2A, Acea, Acotel, Aeffe, Ascopiave, Autogrill, Azimut, Banca Ifis, Pop. Emilia Romagna, Be, Brunello Cucinelli (ricavi), Buzzi Unicem, Cad It, Caltagirone Editore, Cerved, Conafi Prestitò, Dada, De Longhi (10,30), DiaSorin, Enav, Enel, Falck Renewables, Fincantieri, First Capital (NAV 16,30), Fullsix, Gefran (10,00), Gruppo MutuiOnline, Interpump, Iren, K.R.Energy, Landi Renzo, Massimo Zanetti, Parmalat, Prelios, Reply, Saes Getters, Salini Impregilo (nuovi ordini e aggiornamento andamento business), TBS Group, UBI Banca, UniCredit, Unipol e UnipolSai (comunicato 11/11), Vianini, Vittoria Assicurazioni, Zucchi. 
Cda 1° trimestre: Digital Bros, Juventus. 
Erg, comunicato 3° trimestre; segue conference call (11,00). 
Generali, comunicato 3° trimestre; segue conference call
(12,00).
Banzai, presentazione risultati 3° trimestre e nuovo piano strategico (11,30). 

EUROPA 
Francia, produzione industriale settembre e occupati non agricoli 3° trimestre (8,45). 
Grecia, prezzi al consumo ottobre e tasso disoccupazione agosto (11,00). 
Irlanda, prezzi al consumo ottobre (12,00). 
Portogallo, prezzi al consumo ottobre. 
Risultati Deutsche Telekom, Continental, Siemens, AstraZeneca, Sacyr, Porsche, Zurich Insurance, Lagardere, Zalando. 

USA 
Richieste settimanali sussidi di disoccupazione (14,30). 
Risultati Ralph Lauren, Macy's, Walt Disney, Michael Kors, Nvidia.

www.websim.it 
www.websimaction.it

https://finecobank.com

Nessun commento:

Posta un commento