-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 18 novembre 2016

Volkswagen licenzia 30.000 persone


Volkswagen (ticker: VOW) ha comunicato che entro il 2021 procederà con il licenziamento di ben 30.000 lavoratori con il chiaro intento di massimizzare la profittabilità in risposta alle multe che dovrà pagare per la clamorosa e vergognosa truffa che la casa tedesca aveva architettato, di fatto truffando i propri clienti, attraverso la quale andava a truccare i dati di emissione delle autovetture.
Dopo che un ingegnere dipendente di VW aveva deciso di parlare denunciando la truffa alle autorità, la cosa era emersa costringendo la casa tedesca a raggiungere accordi con i diversi paesi che, a seconda delle diverse leggi in termini di protezione dei consumatori, hanno poi optato per multe di diversa entità. 
Volkswagen, che è il più grande produttore di automobili in Europa, vuole quindi iniziare a risparmiare il più possibile sia per coprire la perdita di miliardi di Euro derivante dalle sanzioni sia per riuscire ad avere la liquidità necessaria per stare al passo con le proprie concorrenti a livello tecnologico.

Il mondo dell’automobile si trova infatti alle porte di un enorme cambiamento dal momento che le case stanno investendo cifre colossali in ricerca e sviluppo per quanto riguarda il passaggio dall'alimentazione a carburante a quella elettrica e per le vetture che non necessitano di guidatore.
Alla luce di ciò, Volkswagen sa bene che chi nei prossimi anni rimarrà tecnologicamente arretrato difficilmente si potrà salvare e per questo sta facendo di tutto perché ciò non accada.
Questa mattina verranno comunicati i dettagli dell’operazione ma, con i primi numeri alla mano, le stime parlano di 23.000 licenziamenti solamente in Germania per un risparmio annuale di €3,7 miliardi.

Il totale della forza lavoro di WV a livello globale è di 610.076 occupati.
Autore: Bonetti Financial Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento