-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 24 novembre 2016

Toglietemi la leva e vi distruggerò Deutsche Bank!


Ma davvero qualche ingenuo si era dimenticato della reale situazione delle banche e soprattutto di Deutsche Bank. Giusto per chiarirci se ci sarà anche in Europa il famigerato ritorno dell’Araba Fenice non basterà a risolvere tutti i problemi della voragine con la banca intorno.
Ieri giusto per dare una mano alla nemesi in corso la commissione europea senza fare i conti con la coppia di osti Markel e Schauble ha…
BRUXELLES – La Commissione europea ha presentato oggi un importante pacchetto legislativo, molto articolato, che deve servire a ridurre ulteriormente i rischi nei bilanci bancari.

Oltre a introdurre nuovi requisiti di capitale, in particolare per limitare l’uso della leva finanziaria, l’esecutivo comunitario vuole tenere conto delle molte differenze tra le banche in Europa, riducendo gli oneri amministrativi per gli istituti di credito più piccoli.
Per migliorare la solidità delle banche, la Commissione propone al Consiglio e al Parlamento di adottare un nuovo coefficiente massimo di leva finanziaria per le banche più grandi pari al 3% del capitale Tier One; regole vincolanti che impongano maggiore equilibrio tra finanziamento a breve termine e prestiti a lungo termine; l’adozione del TLAC (Total Loss Absorbing Capacity, vale a dire una percentuale di fondi propri per meglio assorbire le perdite) per le banche più grandi.
Ve la immaginate la faccia del management di Deustche Bank ieri, dopo aver per messi cercato di provocare Mario Draghi sui tassi negativi e brindato alle recenti illusioni sull’inflazione e sul rialzo dei rendimenti ora dovrà ridurre considerevolmente la leva, perchè se qualcuno se l’è dimenticato Deustche Bank con i suoi bilanci taroccati ( 12 miliardi nel 2009 e un’immensa discarica al terzo livello) e liftati grazie all’aiuto della BCE è la regina della leva finanziaria.
In Italia gli ingenui erano tutti presi dalle vicende del Monte dei Fiaschi di Siena e della fusione tra il Banco della Misericordia e la Popolare dei Polli, da non accorgersi di quello che accadeva allo STOXX 600 BANKS in Europa.
Le proposte servono per allineare le norme europee a quelle del Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria e comporteranno un rapporto di leva del 3% rispetto al core tier one e l’obbligo di mantenere un cuscino di capitale per assicurarsi dai rischi di finanziamento a breve termine.
I peggiori sono stati Commerzbank e Deustche Bank tanto per cambiare insieme al famigerato Credit Suisse.
Senza darvi altre indicazione che gli amici di Machiavelli ben conoscono la classifica attuale del leverage europeo non ve la metto proprio perchè oltre alle solite banche tedesche in prima fila come sempre, ci sono troppe banche italiane e non vorrei che qualcuno si spaventasse.
Potenzialmente a banche come JPMorgan o Bank of America o Goldman Sachs che non scherzano con la leva per poter accedere ai mercati europei dovrebbe essere richiesto un ulteriore buffer di capitale.
Ma poi si sa alla fine faranno qualunque cosa per salvare i loro pargoli, stravolgeranno leggi promulgeranno coprifuochi sui risparmi e troveranno il modo di raziare attraverso il bail-in tutto ciò che potranno.
Nel frattempo rush finale per i Macchianera Awards 2016, su coraggio Ragazzi un ultimo sforzo , non c’è due senza tre dice il famoso proverbio della cultura popolare italiana.
Dopo la Brexit  e le elezioni americane, abbiamo bisogno del Vostro prezioso aiuto per sovvertire tutti i pronostici e sondaggi che danno vincitore nella categoria ECONOMIA il Sole 24 Ore.
Autore: Andrea Mazzalai Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento