-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 21 novembre 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Tod's
Tod's (+0,99%) continua a oscillare attorno ad area 50, media mobile a 100 giorni, senza tuttavia inviare segnali convincenti di ripresa.

Il titolo dovrà infatti lasciarsi alle spalle area 54 per riaffacciarsi sulla resistenza successiva, ben più tenace, posizionata poco sotto i 56 euro. Ulteriori indicazioni giungerebbero oltre questi livelli, circostanza che completerebbe un doppio minimo da area 45,75. Sotto quest'ultimo livello, invece, via libera verso 42,60 euro.

-Target: 56 euro
-Negazione: 45,75 euro
-RSI (14): neutrale
Campari
Campari (+0,45%) balza avanti senza tuttavia inviare segnali di ripresa. Resta sempre elevato il rischio di proseguimento del movimento correttivo fino a 8,10 circa, minimi di giugno e base del canale che sale dai minimi del 2015.

Dalla tenuta o meno di questo riferimento dipenderanno le sorti future del titolo. Discese sotto tali livelli comporterebbero infatti un deterioramento del quadro grafico. Nella direzione opposta solo oltre 9,37 possibile allentamento delle recenti tensioni.
-Target: 10,60 euro
-Negazione: 8,95 euro
-RSI (14): neutrale
Unicredit
Unicredit (-0,90%) crolla sotto i 2 euro accelerando fino a 1,90 circa, base del canale che contiene i movimenti dai minimi estivi.

Se anche questo sostegno dovesse saltare i corsi andrebbero a rivisitare i minimi di agosto a 1,74 circa, poi quelli di luglio a 1,704. La permanenza al di sopra della base del canale appare dunque strategica per assicurare al titolo la possibilità di tentare una nuova reazione verso 2,06 almeno.
Sviluppi positivi giungerebbero però solo oltre 2,40.
-Target: 2,40 euro 
-Negazione: 1,90 euro
-RSI (14): neutrale
Biesse
Biesse (-0,17%) rallenta la corsa ma non riduce l'ipercomprato. Il superamento dei massimi di ottobre, a 16,46, ha creato le premesse per rilanciare l'uptrend partito nei mesi estivi verso 18,90 almeno, massimi del 2015.

Nella direzione opposta, il ritorno sotto 16,46 potrebbe favorire l'avvio di una pausa correttiva, sebbene solo discese sotto 14,50 potrebbero vanificare gli sforzi recenti introducendo al test dei supporti a 13,50.
-Target: 18,90 euro
-Negazione: 16,46 euro
-RSI (14): ipercomprato
BB Biotech
BB Biotech (+0,30%) ha quasi ripianato le perdite accumulate da inizio anno e sembra ben lanciato verso i massimi di fine 2015 a 54,18 euro.
A 52,60 tuttavia i prezzi potrebbero incontrare un ostacolo: in quest'area convergono infatti il lato alto del canale che sale dai minimi di febbraio e il lato alto del gap ribassista del 7 gennaio. Inoltre i principali oscillatori grafici si trovano già in zona di ipercomprato, rendendo sempre più necessario l'avvio di una pausa.

Sotto area 49 possibile il test delle ex resistenze a 47,30. 

-Target: 54,18 euro
-Negazione: 47,30 euro
-RSI (14): ipercomprato
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento