-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 28 novembre 2016

Sogefi: analisi tecnica della giornata

Nel mese di luglio, il titolo Sogefi aveva fatto registrare nuovi minimi annuali (1.127 euro), poi c’è stata una svolta. Il mercato dell’auto nei primi nove mesi ha registrato un incremento della produzione a livello mondiale del 4%, con una progressione a due cifre in Asia e un’evoluzione comunque positiva in Europa e Nord America (+3,5% e +2,6% rispettivamente): ciò ha permesso ai corsi di invertire la rotta dando vita ad un lungo rialzo fino a 2.18 euro, guadagnando così quasi il doppio dal minimo fatto registrare lo scorso luglio. La permanenza al di sopra di 2 euro è necessaria per il prosieguo del trend (dicembre è stato spesso un momento difficile per sogefi negli ultimi anni) i cui obiettivi oltre la forte resistenza a 2.17 euro (in chiusura di seduta) sono ipotizzabili a 2.30 e 2.37 euro (forte resistenza).

Il mancato superamento della prima resistenza invece ed il successivo ritorno dei corsi sotto 2 euro (in chiusura di seduta) potrebbero far ripartire i ribassi verso quota 1.90 ed il successivo affondo a 1.85 euro. Il titolo in 6 mesi ha guadagnato il 19%, l’1% in 12 mesi, -50% in 3 anni e -4% in 5 (dal 2000 ad oggi -4%).
Il terzo trimestre conferma l’andamento positivo dei ricavi del primo semestre, sostenuto dalla crescita organica in Nord America e in Asia.
L’incremento del gross margin e dell’EBITDA incoraggia il gruppo a proseguire il lavoro finalizzato a migliorare la redditività e la generazione di cassa della società.

Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sopra di Ema20, quest’ultima è superiore a Ema50; entrambe sono superiori alla media mobile di periodo 200 (SMA).

Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più rialzista possibile.

Evoluzione prevedibile della gestione

Sogefi prevede per l’intero esercizio 2016 una crescita dei ricavi simile a quella registrata nei primi nove mesi.
Il gross margin e l’EBITDA dovrebbero migliorare rispetto al 2015, in linea con quanto constatato nei primi nove mesi.
Autore: Pasquale Ferraro Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento