-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 24 novembre 2016

Si prospetta un lavoro duro per le banche centrali

Ieri giornata densa di dati economici, con Giappone chiuso, e prossima chiusura (tutti a mangiare il tacchino) negli USA, con un lungo fine settimana davanti. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) frattempo, il leggero cedimento del DOLL, come consolidamento dopo avere effettuato i massimi da 14anni, ha dato forza / sostegno, assieme al rialzo petrolio, energia, agli indici. Bene (Londra: 0N6T.L - notizie) pure commodity. E grazie al calo/debolezza dello yen, spinta per il Nikkei. Restano molto deboli le valute Asia, che subiscono della forza dollaro, e dei prossimi previsti rialzi tassi, dalla loro ampia esposizione ai debiti. In rialzo, anche se con fasi correttive di brevissimo, yields, soprattutto periferici Eu, e rialzo dello spread. Qui il gioco forza è dettato dal prossimo referendum ITL, ma nel contesto globale, alla fragilità e debolezza attuale di EU, sia politica che ECO. Dopo questo fattore, avremo voto AUSTRIA, seguito prox anno da GER e FF, che sono già in campagna elettorale, e in concomitanza con le trattative chiave (entro 30marzo2017) entro EU-UK su BREXIT. Difficile capire se sarà hard o soft, ma è comunque un divorzio di elevata importanza, sia per il futuro UK, che per il futuro EU. Rialzo borse, ma non per tutti, difatti, BANCHE in ulteriore calo, in EU -1.7pc, con ASSICURAZ, e in misura maggiore ITL, con un -3.5pc e -2.6pc rispettivamente. Meglio auto, minerari, energia. Sul fronte dei DATI positivo per il settore manifatturiero EU, in particolare da servizi, in rialzo su max annuo, con FF meglio, GER consolidamento. Tassi invariati per MAL, UNGH, e cambio vicino record minimo per India, con interventi a sostegno. Ma come detto e sottolineato più volte, questa è una fase politica, di quella negativa, e gli effetti collaterali sono importanti. Primo la volatilità, a strappi e anche violenta. Poi incertezze sempre molto elevate.
Fragilità nonostante tutto l’ampio lavoro effettuato dalle banche centrali, interventi, politica monetaria, con azioni che vengono assorbite e vanificate velocemente. E ora speranza di una ripresa ECO dagli USA, grazie a Trump, e di innesco inflazione, e di spinta positiva per vari settori dell’economia. Il rischio resta elevato per i debiti, per le aziende, e per i Paesi più esposti, con balzo del costo finanziamento e maggiori difficoltà di reperimento dei capitali. Una stretta creditizia già in atto. E con la serie tutta ampiamente positiva dei DATI USA, eccetto le vendite di case nuove in calo, nuova spinta a favore del DOLL, con peso in particolare sull’EURO e lo YEN. Con il rialzo dollaro, deboli CAD, AUD, NZD, stabile GBP, e petrolio. Pressione ulteriore su ORO, ARG, che si avvicinano velocemente ai target/supporti importanti. Negatività ulteriore per emergenti, e rialzo costante yields, e dello spread periferici Eu.
Dati economici
PETROLIO scorte Usa calo supera attese. Opec ancora stand-by - EU PMI nov composito 54.1 da 53.3, manifatt 53.7 da 53.5, servizi 54.1 da 52.8 – UK yield 10anni 1.47pc. Burlington Stores (Francoforte: A1W54Y - notizie) +16pc. Thomas Cook (Francoforte: A0MR3W - notizie) +9. Prev crescita 2017 1.4 da 2.2, necessaria disciplina fiscale, invesstimenti. Budget deficit 3.5pc/gdp, e a lungo 0.7pc. debito/gdp 90.2 verso 89.7 – CH yield 10anni –0.15pc. Swissquote (Stoccarda: 1SQ.SG - notizie) profit warn -10pc. Indice costruz 4trim 144 inv – GER yield 10anni 0.29pc. PMI composito 54.9 da 55.1, manifatt 54.4 da 55.0. servizi 55 da 54.2. VW +2.0 – FF yield 10anni 0.72pc. PMI nov 51.5 da 51.8, serv 52.6 da 51.4 – ITL yield 10anni 2.15pc. btp/bund 188. Scioperi generali per venerdi. BPM (Other OTC: BPMI - notizie) , Bpop -3.8pc. Banche -3.4pc, Assicuraz -2.6pc Generali (EUREX: 566030.EX - notizie) -4.3. FCA +2.5 – EsP yield 10anni 1.58pc – PORT 3.69 – NOK disocc sett 4.8 da 4.9pc – UNGH tassi inv 0.90 – USA yield 10anni 2.38pc. ordini beni durevoli +4.8, core +1.0. mutui 30anni +5.5pc, yield 4.16 da 3.95pc. disocc sett 251k da 233k. PMI manifatt 53.9 da 53.4, Michigan sentiment 93.8 da 91.6, vendita case nuove 563k da 593, -1.9pc. prezzi immob +0.6pc. Airbus ok a vendita 106 a Iran, 1000 posti a rischio da taglio costi. Biogen -4.7, Deere +9.6, Eli Lilly -11.50pc. Carlyle verso acq Novolex per 2.5bln – MAL tassi 3.0pc inv. Ringitt -5pc in 1mese, gdp min 7anni – INDIA interventi stoppano calo rupia su record min, uscita capitali elevata – SING cpi ott -0.1 da -0.2anno – ZAR cpi ott 0.5 e 6.4anno da 6.1pc –
Autore: Bruno Chastonay Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento