-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 25 novembre 2016

Si è aperta una discrepanza fra CESI e performance borsistiche

Le borse tentano una reazione in apertura di una ottava tradizionalmente difficile. Per una volta l'impresa non riesce del tutto negli Stati Uniti; non a caso: dei cinque giorni della settimana post-scadenze tecniche di settembre, il lunedì risulta negli ultimi trent'anni quello dalla frequenza negativa più accentuata. Gioverà ricordare come, dal 1986 al 2015, l'intera settimana in questione abbia prodotto risultati positivi per lo S&P soltanto in 7 occasioni su 30.
Piazza Affari rimbalza in modo relativamente confortante; non del tutto a sorpresa, essendo risultata la piazza finanziaria più penalizzata nei giorni precedenti. Naturalmente un giorno di effervescenza non cambia molto gli equilibri in campo. Troviamo sia saggio attendere il conseguimento del minimo previsto dal modello previsionale riproposto ancora una volta ieri, prima di valutare la possibilità che il sell-off si sia esaurito.
Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) frattempo il divario con le altre piazze europee si allarga. L'indice MIB sottoperforma l'Eurostoxx da aprile dello scorso anno: quasi diciotto mesi. In termini di profondità, il gap di rendimento annuale si misura in oltre 17 punti percentuali. Il grafico colloca questo "spread" borsistico nel contesto storico: soltanto una volta, dal 1999 in poi, la differenza fra la performance annuale di Piazza Affari e quella di pari durata delle borse europee, è risultata ancor più corposa. Un precedente degno di nota, visto il seguito; ma, trattandosi di episodio isolato, la circostanza riscontrata ha soltanto valore storico.
Iniziamo ora a concentrarci sul FOMC che si riunirà fra poche ore. Il mercato stima una probabilità di aumento dei tassi di interesse non superiore al 20%. Significativamente, due banche - Barclays (Londra: BARC.L - notizie) e BNP Paribas (Londra: 0HB5.L - notizie) - steccano nel coro, aspettandosi per domani sera un intervento a sorpresa sul costo ufficiale del denaro.
Nota. Il presente commento è un estratto sintetico del Rapporto Giornaliero, pubblicato tutti i giorni entro le 8.20 da AGE Italia; pertanto eventuali riferimenti a studi tecnici vanno intesi riferiti ai grafici ivi riportati.
Autore: Gaetano Evangelista Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento