-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 18 novembre 2016

Si aggrava il quadro grafico del Ftse Mib

Si aggrava il quadro grafico del Ftse Mib. L'indice Ftse Mib e' sceso venerdi' al di sotto della linea rialzista disegnata dal minimo di giugno (e passante per quello di fine settembre, gia' toccata il 4 e il 9 novembre), in transito a 16380 punti circa. La violazione decisa della linea, con conferme al di sotto del minimo del 4 novembre a 16203, invierebbe un segnale preoccupante in quanto verrebbe interrotta la fase di sostanziale neutralita' vissuta dall'indice da giugno.
In quel caso rischierebbe di riprendere il trend ribassista che invece aveva dominato dai massimi dell'estate 2015: le oscillazioni contenute all'interno del canale disegnato dai minimi di giugno si dimostrerebbero un "banner", figura di continuazione della precedente tendenza ribassista, quella in atto dai massimi dell'estate 2015.

I prezzi del resto sono gia' al di sotto delle medie mobili a 100 e 200 giorni, quest'ultima testata senza successo dai massimi di ottobre e di novembre, ora resistenza critica a 17190, il contesto di fondo quindi e' piu' favorevole ad una evoluzione negativa che ad un rimbalzo.
Sotto area 16200 primo supporto a 15922, minimo di fine settembre, poi a 15300 circa.
In ottica temporale piu' estesa, se l'ipotesi di una ripresa del trend ribassista di fondo trovasse conferma, gli obiettivi potrebbero estendere fino ai 12000 punti almeno. Solo oltre 16600 primi segnali favorevoli ad un rimbalzo da confermare pero' con il superamento di area 17000 perche' l'indice possa ambire al test della media mobile a 200 giorni nel tentativo di ribaltare una situazione difficile.
(AM)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento