-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 1 novembre 2016

Ottimismo cauto investitori si ritrova negli asset allocation


L'esiguità del dato finale di ieri a Wall Street, testimonia in modo esemplare la profonda incertezza raggiunta, ad una settimana da un voto tanto avvertito quanto lacerante per gli elettori. Il testa a testa fra i due contendenti è ormai palese e ufficiale, e l'esito risulta quanto mai incerto.
La signora Clinton può vantare un tasso di apprezzamento, secondo i sondaggi (47.7%) risultante superiore a quello vantato da Obama nel 2012 (47.4%) ad una settimana dal ricorso alle urne. Il signor Trump ha dalla sua la ritrosia che di solito caratterizza i pronunciamenti pubblici dei sostenitori dei candidati anti-establishment, e che induce a considerare con un pizzico di cautela i sondaggi ufficiali.

La lezione della Brexit è ben impressa nella mente.
D'altro canto, il put/call ratio calcolato dal CBOE, e salito venerdì ai livelli più elevati degli ultimi tre mesi, dimostra come la cautela spinga non pochi a coprirsi da eventi avversi. In linea di principio questo dato, coniugato con le consistenti posizioni lunghe sul future sul VIX (20% dell'Open Interest complessivo) vantate dagli istituzionali, stando alle indicazioni del CoT; suggeriscono un posizionamento che tiene conto di eventi avversi; e ciò dovrebbe limitare il potenziale ribassista, qualora dalle urne fra una settimana dovesse uscire un esito teoricamente poco gradito agli investitori.
Analizzando acriticamente il quadro tecnico, però, abbiamo una Wall Street che, per quanto tentennante nelle ultime settimane, risulta non distante dal top; e mercati azionari mondiali che, malgrado un mese di ottobre all'insegna del recupero, non riescono ancora ad assestare la stoccata che consentirebbe loro di assumere la definitiva leadership.

Il grafico del MSCI World ex USA è illuminante, a tal proposito: come si può notare, il rally che ha caratterizzato buona parte del 2016 non è andato oltre la media mobile che da anni agisce efficacemente da spartiacque. Di sicuro una rottura su questo fronte avrebbe contribuito ad incoraggiare il modello di asset allocation ad una esposizione più consistente di quella ufficializzata questa mattina.
Nota.
Il presente commento è un estratto sintetico del Rapporto Giornaliero, pubblicato tutti i giorni entro le 8.20 da AGE Italia; pertanto eventuali riferimenti a studi tecnici vanno intesi riferiti ai grafici ivi riportati.
Autore: Gaetano Evangelista Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento