-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 4 novembre 2016

Necessario ribilanciamento tra politica monetaria e di bilancio


Patrice Gautry, Chief economist di Union Bancaire Privée - UBP, spiega che come da attese la Bank of England, nel corso del meeting del 3 novembre, ha annunciato la decisione unanime di lasciare invariati i tassi d’interesse.
Il rimbalzo riportato dall’attività economica e il recente calo della sterlina, con possibili conseguenze inflazionistiche, hanno dimostrato che è stato corretto decidere di mantenere lo status quo nel corso della riunione di ieri e, sicuramente, tale posizione richiederà un certo ribilanciamento in futuro tra la politica monetaria e quella di bilancio -spiega Patrice Gautry -.

La futura direzione dei tassi d’interesse è ora meno chiara; ci potrebbe essere un periodo di stabilità, a seconda degli sviluppi politici ed economici dei prossimi mesi.
L’opinione della BoE circa l’economia è positiva, con qualche revisione al rialzo sullo scenario (1,4% nel 2017; 1,5% nel 2018) -spiega Patrice Gautry -.
Le nostre view sono invece più caute, poiché puntano verso una recessione tecnica all’inizio dell’anno prossimo e verso una crescita media negativa nel 2017 (-0,6% a/a). Il nostro scenario sull’inflazione indica una media del 2,5%, ma con rischi di un rialzo fino al 3%.
Rimaniamo cauti sulla crescita del Regno Unito per l’anno prossimo; dopo un terzo trimestre stabile nel 2016, riteniamo che la domanda interna potrebbe diminuire in maniera significativa verso fine anno di fronte alle incertezze economiche e politiche, che in special modo potrebbero portare a un’inversione di tendenza nel mercato del lavoro.
Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento