-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 4 novembre 2016

Miccia corta per il FTSE Mib

Osservando il recente andamento dell’indice FTSE Mib appariva piuttosto evidente che i prezzi si trovassero tra due fuochi, quello del rialzo che li aveva portati da area 16.000 ad area 17.400- 17.500 e quello delle resistenze poste per l’appunto sui secondi livelli.
Eravamo di fronte a un gioco di sottili equilibri che ha visto, per ora, la vittoria degli orsi con le resistenze segnalate che hanno prevalso, rispedendo le quotazioni prepotentemente ingiù (Figura 1).
Figura 1.

Future FtseMib40 – grafico settimanale.
Dunque, non essendo usciti da nessuna parte e contando, ad ora, ventuno settimane di insistenza dei prezzi in un range molto compresso, è lecito attendersi un futuro movimento esplosivo, con la miccia che si fa sempre più breve.
Assisteremo a un decollo o a un tracollo? Questo è il dilemma.

Il problema interpretativo è che siamo in un “rimbalzo”. E i rimbalzi presentano le forme più complesse in assoluto e sono pertanto papabili (anche se non ugualmente probabili) entrambe le risultanze, sia quella di Figura 2 qui sotto…
Figura 2. Future FtseMib40 – grafico giornaliero con analisi onde di Elliott
…sia quella di Figura 3.
Figura 3.

Future FtseMib40 – grafico giornaliero con analisi onde di Elliott.
Quindi chi sperava che le cose risultassero più facili è rimasto deluso: i mercati finanziari non sono mai semplici.
La vita è risultata invece finora un po’ più agevole per i possessori di DIGITAL BROS ma qualche presa di beneficio potrebbe essere all’ orizzonte se il titolo si trovasse, come esposto in Figura 4, in una fase di storno complessa.
Figura 4.

DIGITAL BROS – grafico giornaliero.
E’ forse un po’ presto per dirlo ma area 11 euro potrebbe essere un punto per abbandonare temporaneamente le posizioni e riprovare un acquisto successivamente, magari addirittura sugli importanti supporti di 6,75.
Bisogna andarci con i piedi di piombo anche con MASSIMO ZANETTI BEVERAGE ma, considerando che il titolo si trova a contatto con importanti supporti (Figura 5), è pensabile progettare un futuro acquisto.
Figura 5.

MASSIMO ZANETTI BEVERAGE – grafico settimanale.
Il long condizionato scatterebbe al superamento in chiave settimanale della resistenza di 7,48 euro, con stop- loss individuato, attualmente, a 7,03.

Autore: Fabio Pioli Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento