-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 11 novembre 2016

Melania o Ivanka? E' già sfida tra le signore della Casa Bianca


La passione di Donald Trump per le donne è cosa risaputa, ma è anche vero che si tratta di una passione a dir poco becera, un po' come quella che i cacciatori dicono di avere verso la natura.

Melania Trump

Ma se da un lato il futuro presidente Usa si è reso più volte protagonista di gaffe e dichiarazioni imbarazzanti (per usare un garbato eufemismo) dall'altro, a “salvarlo” da ulteriori imbarazzi potrebbe essere a sorpresa proprio la sua attuale (terza) moglie Melania.

Prima First Lady non statunitense, Melania Knauss, è nata 46 anni fa in Slovenia, paese, tra l'altro appartenente all'ex blocco comunista. Diventa modella giovanissima e, proprio per questioni di lavoro, a suo tempo posò senza veli per un magazine, il che le regala anche un secondo primato essendo la prima first lady ad averlo fatto.
A differenza del luogo comune che vuole la bellezza muliebre difficilmente accompagnata ad una spiccata intelligenza, può vantare al suo attivo la conoscenza di 5 lingue. Purtroppo è già incappata nella sua prima gaffe, quella del discorso centrale dalla prima giornata alla Convention repubblicana di Cleveland, discorso copiato da quello dell'ormai ex First Lady Michelle Obama.

Ivanka Trump

L'altra donna, invece, è Ivanka Trump, figlia 35enne di Ivana (a sua volta modella e anche lei proveniente da un paese dell'est, la repubblica Ceca), seconda moglie di Trump e che può vantare una laurea con lode in Economia alla Wharton School of Business della University of Pennsylvania e la carica di vicepresidente dell’azienda di famiglia.

Una famiglia che, al di là della composizione (tre moglie, cinque figli, nove nipoti)potrebbe vedere nel futuro politico anche nuovi assetti. Infatti la moglie Melaia ha già dichiarato che il suo ruolo all'interno della Casa Bianca sarà quello di una tradizionale First Lady a sostegno del marito.
In altre parole il ruolo di “casalinga che inforna biscotti” che a suo tempo rifiutò Hillary Clinton dimostrandosi attiva consigliere del marito Presidente, scelta che, anni dopo, avrebbe, ironia della sorta, pagato molto cara. Ma la volontà di Melania, per molti potrebbe essere interpretata semplicemente con la spiegazione più ovvia: Ivanka, alla Convention repubblicana, quando il padre era ai minimi storici della popolarità, è salita sul Palco ricordando che nelle sue aziende la carriera e i meriti delle donne sono premiate e sottolineando che al di là delle “chiacchiere da spogliatoio” (come le aveva minimizzate il padre), i fatti dimostrano ben altro trattamento verso le donne.

E fu il miracolo. Anche per questo il rifiuto da parte di Melania di un ruolo politico, sebbene non ufficiale, sarebbe solo la volontà di non intralciare la presenza più attiva di Ivanka e del marito Jared Kushner, sposato nel 2009. Entrambi dotati di un ascendente molto forte su Donald.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento