-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 30 novembre 2016

L'analisi tecnica sui principali listini europei

FTSEMIB INDEX

Il quadro tecnico del FTSE Mib ha subito un rapido deterioramento nella seconda parte di novembre, ma in particolare nella seduta di lunedì 28 novembre quando sono stati violati gli strategici supporti dinamici espressi dalla linea di tendenza tracciata con i minimi del 27 giugno e 30 settembre 2016.
Al momento la discesa è stata arginata dalla presenza supporto statico a 16.200 punti. All’interno di questo quadro, strategie long speculative possono essere strutturate con acquisti a 16.220 punti, stop a 16mila e target a 16.750 punti. Al ribasso, ingressi in vendita a 16.500 punti hanno target a 15.970 punti e stop posizionato a 16.800 punti.

Scenario rialzista

Avviare posizioni long sopra i 16.220 punti con target primario a 16.750 punti.

Stop a cedimento dei 16.000 punti.

Scenario ribassista

Short da 16.500 punti con target primario a 15.970 punti. Stop loss in area 16.800 punti.

EUROSTOXX 50

Prosegue la fase di contrazione della volatilità dell’indice Euro Stoxx 50 per il quale è in formazione una figura tecnica di consolidamento quale il triangolo delimitato inferiormente dal supporto dinamico che unisce i minimi crescenti del 9 e 28 novembre 2016 e superiormente dalla trendline disegnata con i top decrescenti del 9 e 25 novembre 2016.

Eventuali allunghi oltre questa resistenza dinamica incontrerebbero una prima barriera in area 3.050 punti e successivamente a 3.100 punti. Al ribasso invece da verificare la tenuta del sostegno statico a 3.010 punti.

Scenario rialzista

Long sulla forza oltre i 3.050 punti, avrebbero target a 3.100 punti.
Stop loss sotto area 3.000 punti.

Scenario ribassista

Aprire nuovi short a 3.010 punti con primo target a 2.900 punti. Stop and reverse su allunghi oltre i 3.100 punti.

DAX

Il Dax ieri ha fornito un segnale di vendita dopo il test di cambio di stato della trendline dinamica ottenuta con i minimi crescenti dell’11 e 21 novembre 2016, in area 10.625 punti.

Questo pullback ha infatti creato opportunità d’ingresso per i venditori che hanno fatto scivolare le quotazioni a 10.550 punti. Per l’operatività odierna nuove opportunità short si avrebbero con discese sotto i 10.600 punti ed avrebbero primo target a 10.400 punti e successivo a 10.200 punti.
Solo un ritorno sopra i 10.670 punti potrebbe generare un segnale di acquisto che avrebbe nuovo target a 10.700 punti.

Scenario rialzista

Nuovi acquisti a 10.670 punti, avrebbero primo target a 10.700 punti e successivo 10.750 punti.

Stop loss su violazioni dei 10.550 punti.

Scenario ribassista

Vendite a 10.500 punti con target finale a 10.190 punti. Stop su allunghi oltre i 10.660 punti.
Contenuti pubblicata integralmente sul sito Investimenti Bnp Paribas
Autore: Investimenti Bnp Paribas Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento