-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 29 novembre 2016

L'analisi tecnica sui principali listini europei

FTSEMIB INDEX

A 6 giorni dal referendum costituzionale italiano la volatilità sull’indice FTSE Mib schizza alle stelle. Ieri in chiusura il principale basket italiano si è riportato sui livelli di apertura, in corrispondenza dei supporti statici di area 16.200 punti. L’eventuale rottura di quest’ultimo livello potrebbe rappresentare un segnale di debolezza che potrebbe comportare pericolose derive ribassiste alla volta dei 16mila punti.
Al rialzo, per poter dichiarare l’effettivo avvio di una nuova fase rialzista occorre invece attendere allunghi sopra i 16.600 punti. Oltre questa barriera ad attendere l’indice vi sarebbe inoltre la resistenza statica a 16.800 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Avviare posizioni long sopra i 16.500 punti con target primario a 16.700 punti.

Stop a cedimento dei 16.215 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short da 16.450 punti con target primario a 16.000 punti. Stop loss in area 16.650 punti.

EUROSTOXX 50

Nella seduta di ieri l’Euro Stoxx 50 ha generato un segnale di debolezza, quale la violazione del supporto dinamico espresso dalla trendline rialzista ottenuta con i minimi crescenti del 9 e 23 novembre 2016.
Il successivo pullback ha poi contribuito ad alimentare le posizioni short sul basket e la flessione che ne ha seguito è stata contrastata solamente dalla presenza del valido supporto statico a 3.010 punti. Da quest’ultima area potrebbero essere possibili ripartenze di prezzo nel corso della seduta odierna, con obiettivo un secondo test di cambio di stato della trendline prima citata, transitante in area 3.050 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Long sulla forza oltre i 3.010 punti, avrebbero primo target a 3.050 e poi 3.100 punti.

Stop loss sotto area 3.000 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Aprire nuovi short a 3.000 punti con primo target a 2.900 punti. Stop and reverse su allunghi oltre i 3.100 punti.

DAX

Il movimento ribassista del DAX di ieri si è finalizzato con un ulteriore test del supporto statico posto a 10.575 punti.
Il minimo intraday fatto segnare ieri a 10.554 punti rappresenta comunque un livello importante per la tenuta della fase laterale, che dura ormai dalla seconda metà di novembre. Per l’operatività odierna eventuali scivolamenti sotto questo minimo potrebbe rappresentare un’opportunità di vendita, che avrebbe primo obiettivo a 10.500 punti e successivo a 10.266 punti.

La tenuta del sostegno citato ad inizio analisi potrebbe invece favorire una fase di riaccumulazione per eventuali rialzi in direzione della barriera a 10.800 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Nuovi acquisti a 10.585 punti, avrebbero primo target a 10.800 punti.
Stop loss su violazioni dei 10.570 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Vendite a 10.550 punti con target finale a 10.266 punti. Stop su allunghi oltre i 10.660 punti.
Contenuti pubblicata integralmente sul sito Investimenti Bnp Paribas
Autore: Investimenti Bnp Paribas Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento