-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 24 novembre 2016

L'analisi tecnica sui principali listini europei

FTSEMIB INDEX

Il FTSE Mib ha chiuso la seduta di ieri in territorio positivo grazie alla tenuta della trendline dinamica di medio periodo ottenuta con i minimi crescenti del 27 giugno e 30 settembre. L’incursione intraday al di sotto dei minimi di martedì è stata respinta dal supporto tecnico di brevissimo rappresentato dalla chiusura di lunedì, quando il basket aveva chiuso sotto il supporto dinamico prima descritto.
Detto supporta ora si troverà a transitare in area 16.500 punti, livello che diventa quindi fondamentale per la tenuta del trend nelle ultime due sedute dell’ottava.

Scenario rialzista

Avviare posizioni long oltre i 16.500 punti con target primario a 16.700 punti.

Stop a cedimento dei 16.290 punti.

Scenario ribassista

Short da 16.740 punti con target primario a 16.400 punti. Stop loss in area 16.800 punti.

EUROSTOXX 50

Ieri è stata una seduta particolarmente volatile per l’euro Stoxx 50. L’indice paneuropeo ha infatti registrato forti escursioni che hanno portato le quotazioni a testare prima i supporti dinamici tracciati sul grafico a 30 minuti e transitanti in area 3.015 punti, per poi portare in chiusura un attacco alla barriera di area 3.050 punti, dove è stata incrociata anche la trendline discendente che unisce i top decrescenti del 14 e 16 novembre 2016.

Dunque il basket è ancora in fase laterale, nello stretto trading range compreso fra i livelli oggi testati nell’intraday, e in questo quadro solo un allungo oltre i 3.100 punti potrebbe generare quel segnale di acquisto atteso dagli investitori.

Scenario rialzista

Nuovi long oltre i 3.100 punti, avrebbero primo target a 3.150 e poi 3.200 punti.
Stop loss sotto area 3.000 punti.

Scenario ribassista

Aprire nuovi short a 3.055 punti con primo target a 2.900 punti. Stop and reverse su violazione dei 3.100 punti.

DAX

Il DAX subisce l’intermittenza con la trendline rialzista disegnata sul daily chart con i minimi del 27 giugno e 6 luglio, che ha ostacolato il tentativo di allungo registrato ieri nell’ultima ora di contrattazioni.

Il colpo di coda finale era arrivato grazie alla tenuta della trendline dinamica tracciata con i minimi del 10 e 21 novembre 2016, linea di tendenza che sta agevolando il paniere tedesco verso la convergenza al di sopra dei 10.600 punti. Stretto quindi fra quest’ultimo livello e la barriera statica a 10.800 punti, il basket rimane in attesa di generare quel segnale di acquisto che arriverebbe solo con un deciso allungo oltre i top annuali a 10.827 punti.

Scenario rialzista

Nuovi acquisti a 10.765 punti, avrebbero primo target a 10.800 punti.

Stop loss su violazioni dei 10.600 punti.

Scenario ribassista

Vendite a 10.500 punti con target finale a 10.190 punti. Stop su allunghi oltre i 10.600 punti.
Contenuti pubblicata integralmente sul sito Investimenti Bnp Paribas
Autore: Investimenti Bnp Paribas Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento