-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 17 novembre 2016

L'analisi tecnica sui principali listini europei

FTSEMIB INDEX

Ieri il FTSE Mib ha generato un segnale di vendita importante, al termine di una seduta terminata con una performance negativa in linea con gli altri mercati. La rottura del supporto statico di breve in area 16.650 punti ha infatti corroborato il quadro di debolezza che distingue il principale indice italiano che a novembre non è mai riuscito a recuperare quota 17mila, se non con qualche spike intraday nella settimana in corso.
Rimane ora la barriera psicologica a 16.500 punti, sotto la quale ad attendere il basket vi è la trendline dinamica uscente dal minimo annuale segnato lo scorso 27 giugno.

Scenario rialzista

Avviare posizioni long oltre i 16.650 punti con target a 17.000 punti.

Stop a cedimento dei 16.500 punti.

Scenario ribassista

Short da 16.495 punti con target primario a 16.215 punti. Stop loss in area 16.550 punti.

EUROSTOXX 50

Ieri l’Euro Stoxx 50 ha generato un segnale di vendita con la violazione al ribasso della trendline dinamica disegnata sul grafico a trenta minuti con i minimi dell’8 e 11 novembre.
Questo movimento ha permesso al basket di completare la figura tecnica di accumulazione quale il triangolo formato da detta trendline e la resistenza dinamica espressa con i top decrescenti del 10 e 15 novembre. Il pullback registrato su detta trendline in chiusura di seduta può agevolare ingressi in vendita per l’operatività odierna.

Le quotazioni continuano comunque a veleggiare in uno strettissimo trading range compreso fra i 3mila e i 3.100 punti.

Scenario rialzista

Nuovi long sulla forza oltre i 2.985 punti, avrebbero primo target a 3.100 punti.
Stop loss sotto area 2.890 punti.

Scenario ribassista

Aprire nuovi short a 3.030 punti con primo target a 2.950 punti. Stop and reverse su ritorni a 3.050 punti.

DAX

Il Dax ha chiuso la seduta di ieri al di sotto dei minimi settimanali in area 10.667 punti, generando così un segnale di debolezza che potrebbe risultare interessante anche per un orizzonte di medio lungo periodo.

L’indice tedesco si è infatti portato nuovamente sotto il supporto dinamico espresso dalla trendline che unisce i minimi del 27 giugno e 30 settembre. Tale segnale, se confermato, andrebbe a rianimare le posizioni ribassiste sul paniere tedesco in direzione della trendline discendente che unisce i top dell’8 e 22 settembre.

Scenario rialzista

Acquisti sopra i 10.725 punti, avrebbero primo target a 10.800 punti.

Stop loss su violazioni dei 10.575 punti.

Scenario ribassista

Vendite a 10.610 punti con target finale a 10.180 punti. Stop in area 10.750 punti.
Contenuti pubblicata integralmente sul sito Investimenti Bnp Paribas
Autore: Investimenti Bnp Paribas Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento