-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 30 novembre 2016

Italia fuori dall'euro? Mercati mai così pessimisti

Italia fuori dall'euro, nuovo record per sondaggio Sentix
Quant’è probabile che l’Italia esca dall’euro? Il 19,3%. Questo è il risultato ottenuto dall’ultima rilevazione Sentix, che monitora ogni mese gli umori tra oltre un migliaio di piccoli investitori. Per il nostro paese, si tratta del più elevato tasso di pessimismo dal giugno del 2012, mese di lancio del sondaggio ad opera dell’omonimo istituto tedesco. Chiaro il legame con il referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo, il cui esito negativo per buona parte del mercato provocherebbe una crisi del nostro settore bancario e il rischio di contagio verso il resto dell’Eurozona, provocandone la rottura.
Ad ottobre, per la prima volta l’Italia ha superato la Grecia nel sondaggio Sentix per probabilità di uscita dall’euro con il 9,9%. Per quanto si tratti solamente di una rilevazione, il fatto che in appena un mese sia raddoppiata la percentuale di quanti ritengono che il nostro paese possa tornare alla lira non è certamente un segnale di fiducia.
Sul piano generale, la percentuale di probabilità che un qualsiasi membro esca dall’Eurozona si è attestata al 24,1%, di gran lunga inferiore al picco del 73% del luglio 2012, ma in rialzo dal minimo del 7,6% del luglio 2014. Attenzione, però, anche a Francia e Olanda. La prima è attesa in uscita dall’unione monetaria al 4,75%, il massimo di sempre, mentre per la seconda si registra una crescita al 3,4%, per quanto il dato risulti più che dimezzato dall’oltre l’8% a cui si era portato a metà anno. (Leggi anche: Italia fuori dall’euro, previsione grossolana o giustificata dai dati?)

Nessun commento:

Posta un commento