-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 28 novembre 2016

Il quadro grafico del future Ftse Mib resta incerto

Il quadro grafico del future Ftse Mib resta incerto, le quotazioni continuano infatti a muoversi per vie laterali sfruttando come baricentro delle loro oscillazioni la media mobile a 50 giorni, passante a 16580 punti circa (la media e' praticamente orizzontale da settembre a conferma della mancanza di direzione del future).
Nelle ultime sedute e' tuttavia emerso un indizio degno di nota, in corrispondenza della seduta del 21 novembre, che ha fatto registrare a 16025 punti il valore minimo dal 30 settembre, si e' disegnata infatti una candela giornaliera di tipo "hammer", elemento che compare di norma in prossimita' di aree di supporto che il mercato riconosce come rilevanti (in questo caso i minimi del 30 settembre a 15855 punti) e che puo' quindi fornire la base per tentativi di ripresa.

La comparsa dell'"hammer" nell'ultima seduta in cui i prezzi erano scivolati al ribasso allontanandosi dalla media mobile a 50 giorni indica che il mercato non e' per il momento propenso a seguire quella strada, pur senza trovare i giusti stimoli per muoversi in direzione opposta. Seguendo lo stesso filo logico discese al di sotto di area 16000 sarebbero invece un segnale grave, che potrebbe interrompere la stabilita' degli ultimi mesi per riproporre il trend ribassista attivo dal top di meta' 2015.

Probabili in quel caso non solo discese a testare i minimi di giugno a 14990 punti ma anche la loro violazione con successivi movimenti verso area 14000 almeno. La rottura di 16700 fornirebbe invece indizi di breve termine positivi, target in quel caso a 17060, sulla media mobile a 200 giorni, poi a 18170, lato alto del canale che cresce dai minimi di giugno.
(AM)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento