-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 10 novembre 2016

I Buy di oggi da Anima Holding a Poste Italiane


Gli analisti di Banca Akros valuta buy Anima Holding con prezzo obiettivo di 5,80 euro dopo che la raccolta netta ottobre è risultata positiva per circa 12 milioni per un totale da inizio anno di circa 4.5 miliardi e che il totale delle masse gestite a fine ottobre 2016 è di circa 71,5 miliardi di euro, con un aumento di circa il 7% sul dato di fine ottobre 2015.
Giudizio buy inoltre per A2a con target price di 1,50 euro in vista dei risultati trimestrali in calendario oggi, Autogrill con fair value di 9,60 euro anche in questo caso in vista dei risultati trimestrali attesi oggi, Bper con target di 5,30 euro (oggi la trimestrale), Falck Renewables con obiettivo di 1,40 euro (oggi i risultati trimestrali) e Fiat Chrysler Automobiles con fair value di 10 euro in scia all’elezione di Trump negli States e all’attuazione delle promesse elettorali tra cui l’agevolazione dell’estrazione di shale oil con la conseguenza di ridurre presumibilmente il costo del carburante e favorire così le vendite di Suv.
Ancora, sempre Banca Akros assegna una valutazione buy per Iren (oggi la trimestrale) con target price di 1,80 euro, Hera con fair value di 2,80 euro in scia ai risultati dei primi nove mesi diffusi ieri, Iol con obiettivo di 2,80 euro (trimestrale diffusa ieri), Ubi Banca con prezzo obiettivo di 4,30 euro (oggi i risultati trimestrali) e Yoox Net-A-Porter con target di 31,30 euro dopo aver chiuso il terzo trimestre con una crescita organica dei ricavi, a parità di cambi e di perimetro, del 19% a 435 milioni (+17% a tassi di cambio costanti e +12% correnti).

Nei nove mesi la crescita organica è pari al 17% per complessivi 1.332 miliardi.
Proseguendo, Banca Akros in vista delle trimestrali in calendario oggi valuta accumulate Acea con fair value di 14 euro, Azimut con prezzo obiettivo di 18,50 euro, Buzzi Unicem con target price di 21 euro, DiaSorin con obiettivo di 62,70 euro, Enav con target di 4,15 euro, Enel con fair value di 4,50 euro, Interpump con prezzo obiettivo di 16,20 euro, UniCredit con target di 2,60 euro e UnipolSai con obiettivo di 1,65 euro.

Giudizio accumulate infine dopo le trimestrali diffuse ieri per Erg con target di 11,40, Generali con fair value di 13,40 euro e Poste Italiane con prezzo obiettivo di 7,90 euro.
Banca Imi assegna un buy ad Anima Holding con prezzo obiettivo di 6,10 euro, Banca Finnat con target price di 0,54 euro (utile netto cresciuto del 33% nei primi nove mesi del 2016), Creval con fair value di 0,45 euro in scia al business plan 2017-2018, d’Amico International Shipping con obiettivo di 0,84 euro nonostante i risultati inferiori alle stime, Erg con target di 14,30 euro, Generali con fair value di 16 euro, Hera con obiettivo di 3 euro, SeSa con target price di 21,90 euro dopo l’acquisizione del 51% di Ntt e Triboo con obiettivo di 5,90 euro dopo che Compagnia Digitale Italiana, azionista di maggioranza ha ceduto le azioni di Triboo acquistate a suo tempo da Digiz Holding, in esenzione dall’obbligo di promuovere un’offerta pubblica di acquisto.
Sempre Banca Imi valuta poi buy in vista dei risultati trimestrali Acea con fair value di 15,40 euro, Autogrill con target price di 10,20 euro, Banca IFIS con prezzo obiettivo di 28,80 euro, Massimo Zanetti con target di 8,80 euro, Ubi Banca con obiettivo di 3,60 euro e Unipol con fair value di 3,60 euro.

Ancora, giudizio buy per Bpm e Banco Popolare con target rispettivi però tagliati a 0,59 euro (dai precedenti 0,65) e 3,80 euro (da 4,20). Infine, giudizio add per Iren con obiettivo di 1,88 euro e Poste Italiane con target di 8,10 euro.
Morgan Stanley valuta inoltre overweight Ferrari con fair value di 54,55 euro, Kepler Cheuvreux assegna un buy a Geox con target di 2,30 euro e Ubs valuta buy Poste Italiane con target di 7,70 euro.
Gianluigi Raimondi
Autore: Finanzaoperativa.com Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento