-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 8 novembre 2016

FIB: operatività valida per la giornata

Oscillatori: la condizione di ipervenduto grave sul RSI ha dato i suoi effetti e, sin dall’apertura in gap-up, il mercato ha messo a segno un recupero deciso che ha sfiorato, durante la seduta e sui valori di chiusura, area 16700 punti circa. Lo stesso Stocastico, durante l’ultima close serale (e settimanale), aveva evidenziato un possibile livello di guardia, raggiungendo la sezione di ipervenduto lieve.
Volumi: short da 16980 chiuso in apertura di giornata (16470); nessun segnale per la prossima seduta.
Operatività su base grafica
Nessuna indicazione per la prossima seduta: rimango in attesa della formazione dei nuovi pivot eventualmente idonei a formulare la prossima analisi di brevissimo termine.
Operatività su base statica
Nei giorni scorsi il mercato ha sentito della resistenza principale già indicata tra 17340 e 17440; il successivo break, confermato  sotto 17140 e, quindi, sotto 16990 ha creato le condizioni ideali per questo movimento di discesa che ha permesso anche la rottura sotto il primo supporto a 16440 punti. Di (KSE: 003160.KS - notizie) recente, la tenuta del supporto estremo di breve termine indicato in precedenza a 16150/16200 ha permesso il recupero dell’ultima seduta, con apertura direttamente sopra la prima resistenza valutata a 16440, e la continuazione che, almeno per ora, ha permesso solo l’avvicinamento al successivo livello a 16800 punti circa. Per la prossima seduta: un’apertura sopra 16615 seguita dal break di area 16700/16720 potrebbe permettere un nuovo allungo verso 16900 ed eventualmente area 17000/17050 punti circa (in caso di nuovo gap la situazione andrà valutata su base intraday e timeframe inferiore).
Per il medio termine: la situazione rimane identica ormai da diversi mesi dopo la condizione di debolezza generatasi con il break ribassista di conferma anche sotto area 16900 punti (precedenti rotture consolidate sotto 21350 e 19600 punti). Primo obiettivo a 15800/15900 circa, raggiunto con precisione e, qualora cedesse anche questo livello, a 14800 punti circa.
Operatività su base dinamica
Il cedimento del supporto indicato a 17140/17160 ha favorito l’attuale debolezza; verificato con una certa precisione durante le ultime sedute il primo dei due livelli di supporto valido a 16170 e che, almeno per ora, ha impedito al mercato una nuova rottura, consentendo, invece, l’attuale recupero in area 16700 circa. Supporto inferiore a 16050/16100 circa.
Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica
Trend grafico di brevissimo termine: lo short da 17000 si è chiuso con la rottura della prima resistenza a 16555. Posizione dunque ora neutrale.
Trend di breve termine: short da 16785; prima resistenza a 16810.
Ciclico-prezzi: il Minor-Trend è short da 16990 e molto vicino ad una possibile chiusura della posizione. Main-trend flat. 
Autore: Marco Benzoni Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento