-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 3 novembre 2016

FIB: operatività valida per la giornata

Oscillatori: sia il RSI che lo stocastico, come atteso, sono entrati short sulla rottura dei livelli, rispettivamente, a 17100 e 17030. Il primo oscillatore fa registrare ora una situazione di ipervenduto grave e identifica un alert che potrebbe, eventualmente, richiedere la chiusura della posizione a brevissimo, mentre il secondo ancora non evidenzia condizioni particolari.
Volumi: short da 16980.

Operatività su base grafica

Come atteso, l’area 17100-17350 ha condizionato il mercato in questi ultimi giorni e la rottura ribassista sotto 17160 si è rivelato un primo campanello d’allarme; la successiva conferma ha quindi reiterato il segnale e il risultato è il ribasso che, attualmente, è culminato in area 16400 circa.

Operatività su base statica

Nei giorni scorsi il mercato ha sentito della resistenza principale già indicata tra 17340 e 17440; il successivo break, confermato, sotto 17140 e, quindi, sotto 16990 ha creato le condizioni ideali per questo movimento di discesa che ha permesso anche la rottura, per ora marginale (da verificare durante la prossima apertura) anche sotto il primo supporto a 16440 punti.

Livello inferiore a 16150/16200, prima resistenza (solo intermedia, per ora) a 16800, più interessante la successiva superiore poco sopra i 17000 punti.
Per il medio termine: la situazione rimane identica ormai da diversi mesi dopo la condizione di debolezza generatasi con il break ribassista di conferma anche sotto area 16900 punti (precedenti rotture consolidate sotto 21350 e 19600 punti).
Primo obiettivo a 15800/15900 circa, raggiunto con precisione e, qualora cedesse anche questo livello, a 14800 punti circa.

Operatività su base dinamica

Il cedimento del supporto indicato a 17140/17160 ha favorito l’attuale debolezza; in caso di nuove discese saranno da verificare i supporti inferiori di primo e secondo grado a 16150 e 16070 punti circa.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica

Trend grafico di brevissimo termine: il mercato ha chiuso il precedente long (da 16690) a 17020 e si è girato short a 17000 punti; prima resistenza 17075.
Trend di breve termine: il mercato ha chiuso il precedente long (da 16830) a 17000 punti e, durante l’ultima seduta, si è girato short a 16785; prima resistenza a 17325.
Ciclico-prezzi: il Minor-Trend è short da 16990 (chiuso il precedente long da 16670/16675), resistenza a 16890 circa.

Main-trend flat. 
Autore: Marco Benzoni Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento