-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 24 novembre 2016

Fca in rialzo grazie al newsflow dagli Usa. Un buy da seguire?

A dispetto dell'andamento negativo dell'indice Ftse Mib che ha cambiato direzione di marcia scivolando al di sotto della parità, prosegue in rialzo la seduta di Fca che si conferma in una delle prime posizioni nel paniere delle blue chips. Il titolo, dopo aver chiuso la giornata di ieri con un rialzo di un punto e mezzo percentuale, si spinge ancora in avanti, salendo per la quinta sessione consecutiva.
Negli ultimi minuti Fca viene scambiato a 7,29 euro, con un vantaggio dell'1,25% e quasi 13 milioni di azioni scambiate, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 17,5 milioni di pezzi.

Anticipazioni positive sulle vendite di auto in Usa a novembre

A favorire gli acquisti quest'oggi su Fca sono alcune anticipazioni sull'andamento delle vendite di auto a novembre negli Stati Uniti.

Secondo quanto previsto da JD Power e da LMC Automotive, due società di consulenza specializzate in statistiche e previsioni, nel mese in corso le vendite di auto in Nord America dovrebbero registrare una variazione positive del 5%, e questo potrebbe far sì che nell'intero 2016 venga superato il recordo dello scorso anno.
Da notare che l'ultima settimana del mese è quella decisiva, motivo per cui le previsioni sono accolte con una certa cautela, segnalando che insieme ai numeri sulle vendite bisognerà guardare anche alla segmentazione delle immatricolazioni e in questa direzione c'è da dire che un buon risultato dei Suv sarebbe particolarmente positivo per Fca.

Fca abbassa prezzo della Fiat 500 in Usa.

La view di Mediobanca

Intanto sempre con riferimento agli Stati Uniti si è appreso dal Wall Street Journal, che Fca taglierà i prezzi della Fiat 500 di quasi 4mila dollari. Per alcuni modelli il taglio sarà ancora più rilevante in Usa dove il gruppo guidato da Marchionne lancerà la Fiat 124.
Gli analisti di Mediobanca fanno notare però che le vetture più piccola hanno maggiori chance di successo quando il prezzo del petrolio sale, ma non è questo lo scenario attuale visto che le quotazioni dell'oro nero si mantengono per ora al di sotto dei 50 dollari al barile.


In attesa di novità gli esperti di Mediobanca Securities mantengono una certa cautela su Fca, reiterando la raccomandazione "neutral", con un prezzo obiettivo a 7 euro.

Berenberg cauta sul titolo

Non si sbilanciano neanche i colleghi di Berenberg che non più tardi di due giorni fa hanno deciso di avviare la copertura su Fca con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 7,7 euro.
Il broker segnala che la cessione o lo spin-off di asset, quali ad esempio Magneti Marelli o Maserati, ha il potenziale di liberare Fca dal debito e questo avrebbe un rilevante impatto positivo sul titolo.
Perchè si materializzi lo scenario migliore è necessario anche un ciclo favorevole negli Stati Uniti, visto che i buoni flussi di cassa da Chrysler hanno compensato il consumo di cassa del core business Fiat in passato.   

La view bullish di Goldman Sachs e Banca Akros

A scommettere sul titolo è Goldman Sachs che invita ad acquistare con un fair value rivisto al rialzo da 7,5 a 9,9 euro.

La banca americana guarda con molto favore alle mosse di Fca per sostenere i margini e il controllo dei costi e gli analisti credono che la crescita dei volumi dovrebbe guidare il miglioramento degli utili.
Indicazioni positive per Fca arrivano anche da Banca Akros che invita ad acquistare con un prezzo obiettivo a 10 euro.
Gli analisti credono che i nuovi modelli Jeep e Alfa avranno un impatto decisivo sui conti del gruppo per il 2017.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento