-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 18 novembre 2016

Eurozona, crescita economica debole nei prossimi anni


Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud AM, spiega che secondo quanto suggeriscono le ultime previsioni della Commissione Europea la crescita dell’Eurozona probabilmente aumenterà solo dell’1,5% il prossimo anno, con significative revisioni al ribasso in Italia (-0,4 punti del PIL ogni anno), Francia e Spagna, rispettivamente con l’1,4% (-0,3 punti) e il 2,3% (-0,2 punti).
L’inflazione, intanto, dovrebbe salire allo 0,3% quest’anno, accelerando verso l’1,4% nel 2017 - spiega Gero Jung -.

Nel complesso, le ultime proiezioni economiche sono in linea con la nostra view di un’attività economica debole. Questo trend è stato inoltre confermato dagli ultimi dati. La produzione industriale è calata nel mese di settembre, con dati negativi provenienti da Germania (-1,9%), Francia (-1,1%) e Spagna (-1,2%).
Positiva è stata invece l’attività olandese (+1,7%) - spiega Gero Jung -.
Inoltre, il volume del commercio retail per l’Eurozona è sceso dello 0,2% a settembre (1,1% rispetto all’anno scorso) per via della debolezza dei dati relativi ai prodotti non alimentari e al carburante per le auto.
Quanto alla politica monetaria, osserviamo i commenti del vice presidente della Banca Centrale Europea, Vítor Constâncio, secondo cui un’inflazione core debole si ripercuote sulle dinamiche dell’inflazione headline.

Un taper tantrum quindi non è decisamente nell’agenda della Bce.
Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento