-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 29 novembre 2016

Diario di un trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore


â–ºLa nuova settimana si è aperta nel segno delle vendite per le Borse europee che si sono presentate al close tutte precedute dal segno meno. Questa, in estrema sintesi la situazione che è stata analizzata nella sintesi della giornata di ieri e in cui si può leggere che il Ftse100 ha ceduto lo 0,6%, mentre il Cac40 e il Dax30 sono scesi rispettivamente dello 0,88% e dell'1,09%.

Piazza Affari ha terminati gli scambi a 16.216 punti ovvero -1,81%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 16.422 e un minimo a 16.156 punti.

I protagonisti

â–º Tra i protagonisti a Piazza Affari da segnalare ormai come sempre più spesso accade, i bancari, che restano sorvegliati speciali in attesa del referendum.
Tante le strategie suggerite dai broker sui titoli da comprare e quelli da evitare (qui un elenco dei diversi suggerimenti da parte delle banche d'affari)
â–º Bancari che rientrano nelle mire anche di Equita Sim e dei suoi esperti, pronti ad analizzare nel loro report quali titoli sono ammessi nel portafoglio e quali è meglio evitare in ambito referendum.
â–º Campari che inizia la settimana in rosso ma che può contare sui giudizi di Equita Sim riguardo alle cessioni in programma, giudizio consultabile cliccando qui 
â–º Anche A2A registra un lieve calo mentre Bca IMI esprime la sua view dopo il riacquisto bond, anche se aleggia un'atmosfera di cautela sul titolo come confermato dagli esperti 
â–º Revisione delle stime anche per JP Morgan con Atlantia: gli analisti statunitensi restano bullish ma preferiscono calmare gli animi limando le stime come è possibile confrontare anche dando uno sguardo al report di riferimento 
â–º La giornata a Piazza Affari è stata particolarmente pesante non solo per i bancari ma anche per gli energetici con il crescente scetticismo sull'accordo dell'Opec a un passo dal fallimento.

In questa prospettiva si può intendere il calo di Eni: il cane sei zampe riesce però a mettere al sicuro il suo dividendo grazie al giacimento di Zohr (qui una sintesi degli avvenimenti e dei giudizi dei broker)

Le strategie per le prossime 24 ore

â–º Tante, come detto, le strategie suggerite in attesa del referendum ma interessante più degli altri, potrebbe risultare l'intervista di Antonio Landolfi Trader Master presso la Trading Room Academy  che oltre a dare uno sguardo sull'attuale situazione a Piazza Affari, allunga le previsioni non solo a quanto accadrà dopo il referendum ma anche alle altre piazze di scambio a livello internazionale.
â–º Chi invece si occupa di una selezione accurata sul Ftse Mib per i titoli IN e quelli OUT, è Gianvito D’Angelo, trader professionista che sottolinea nella sua intervista “Sicuramente è meglio stare alla larga da Piazza Affari ora, non tanto per il referendum.

Il grosso problema è l'incertezza, perchè quello che il mercato prezza negativamente non è tanto il sì o il no al referendum, quanto soprattutto il fatto che l'Italia non tenti di muoversi”.
â–º Di vero e proprio pericolo parla Roberto Scudeletti per Piazza Affari mentre illustra la sua strategia sulle Blue Chip made in Italy 

L'agenda Macroeconomica

â–º Sul fronte dell'agenda macroeconomica da segnalare i dati dagli Usa, in particolare le cifre sul Pil e quelle sulla fiducia dei consumatori
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento