-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 17 novembre 2016

Diario di un trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore


Situazione delicata quella che si presenta sul Ftse Mib esposto a rischi di nuovi ribassi dopo la seduta di oggi. 

La situazione sui mercati

â–º Infatti come è scritto nel report finale "Il buon progresso messo a segno nelle ultime sedute è stato interrotto quest'oggi da un ritorno delle vendite sulle Borse europee.

Gli indici del Vecchio Continente hanno perso terreno e mentre il Ftse100 è riuscito a limitare i danni ad un calo dello 0,05%, sono riusciti più indietro il Dax30 e il Cac40 che sono scesi rispettivamente dello 0,66% e dello 0,78%"
â–º In primo piano ancora la borsa statunitense grazie ai numerosi dati macro e tra questi
â–º Proprio sul greggio si concentrano le attenzioni con il report IEA che conferma la crescita della domanda di greggio fino al 2040 (qui i particolari e gli scenari più probabili)

I protagonisti a Piazza Affari

â–º Tanti i protagonisti a Piazza Affari tra cui Generali che, come anticipato nella panoramica di riferimento starebbe valutando appunto la conversione dei bond MPS in azioni e potrebbe arrivare a detenere fino al 7%-9% della banca senese.
â–º Buone notizie da Enel che, invece, punta al rialzo anche grazie alla view positiva di Barclays (rating e target price sono consultabili cliccando qui)
â–º Sul fronte dei bancari resta alta l'attenzione per Intesa anche grazie a rumors già circolati ieri relativi alla possibile vendita della quota detenuta da Intesa Sanpaolo in Allfunds.

L'operazione frutterebbe un'interessante plusvalenza. Per questo i brokers sono divisi sul titolo (per avere una panoramica esaustiva può essere utile cliccare qui )
â–º Chi invece deve fare i conti con una performance non entusiasmante è Saipem che incassa il neutral di Credit Suisse ma con un buon outlook a lungo termine 

Le strategie per le prossime 24 ore

â–º Sul fronte delle strategie, invece, regna ancora una forte incertezza.
Partendo dall'andamento del petrolio e dell'oro, il primo in rialzo e il secondo in calo Carlo Vallotto Analista tecnico finanziario ed esperto nel settore delle commodities suggerisce le strategie da adottare per sfruttare al meglio questa biforcazione del trend 
â–º Tornando tra le mura di casa nostra, invece, Gianvito D'Angelo trader professionista che coniuga analisi intraday e multiday su futures, azioni e forex, nel suo intervento dice che la situazione del Ftse Mib non è allarmante per il momento, visto che non si parla di un nuovo impulso ribassista, ma di uno storno.

E per questo motivo indica una serie di specifici titoli sui quali agire.
â–º Chi adotta un approccio mi targettizzato è Enrico Malverti, Quant analyst di Cybertrader, che consiglia, contro le incertezze della consultazione elettorale del 4 dicembre, una strategia specifica in vista del referendum 
â–º Sul Ftse Mib, invece, non ha dubbi Alessandro Cocco, trader di Tag Group che nel suo report guarda alla tenuta del buon supporto a 16.200/16.000, tenuta che crea le condizioni favorevoli per un rimbalzo del Ftse Mib.

L'agenda macroeconomica

â–º Per quanto riguarda l'agenda macroeconomica da citare da Londra il dato sulle vendite al dettaglio, l'indice dei prezzi al consumo sia per l'Europa che per gli Usa ma soprattutto la testimonianza del governatore della Fed Janet Yellen davanti alle Commissioni economiche di Camera e Senato, la prima dall'elezione di Donald Trump. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento