-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 1 novembre 2016

Diario di un trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore


La settimana si è aperta con un risultato negativo per Piazza Affari, risultato che si allarga al resto dell piazze di scambio europee. Infatti il close dell'ultimo giorno di ottobre vede il Dax30 e il Ftse100 “scesi rispettivamente dello 0,29% e dello 0,6%, lasciando più indietro il Cac40 che ha ceduto lo 0,86%” mentre Piazza Affari vede un ribasso dell'1,15% in calo dunque ma ancora in grado di difendere quota 17mila visto che il punteggio finale è di 17.125.

La situazione 

â–º Il pessimismo è nato già dalla prima mattinata di ieri ovvero quando hanno iniziato a circolare notizie circa le possibili dimissioni del governatore della Bank of England Mark Carney (le motivazioni sono ampiamente spiegate in questo approfondimento)
â–º Ma quelle in arrivo da Londra non sono le uniche notizie negative.

Il petrolio, infatti, ha registrato un calo in seguito allo stallo delle trattative per l'accordo tra i paesi Opec sul possibile taglio delle quote (qui i particolari)

I protagonisti a Piazza Affari

â–º La prima conseguenza prevedibile si abbatte sui protagonisti del settore come Eni che ha registrato un arretramento sia per il greggio, come detto, ma anche per la diffusione dei dati del terzo trimestre.

A poco servono le previsioni ottimistiche delle case d'affari (qui una panoramica) e gli sviluppi, positivi, sul fronte della produzione.
â–º Novità anche da STM che, come si può leggere nel report di riferimento, continua a correre ancora oggi dopo al pubblicazione della trimestrale, aiutata anche da buone previsioni da parte degli analisti.
â–º Per quanto riguarda i bancari, da sottolineare il caso di UBI Banca: dopo la fase di stallo, indiscrezioni di stampa parlano di un ritorno alle trattative per l'acquisto delle 3 good bank.

Le strategie per le prossime 24 ore

â–º Lo scenario, comunque, resta focalizzato verso i market mover più preganti, quelli riguardanti le banche centrali e le prossime elezioni Usa ormai alle porte, caratterizzate da continui colpi di scena, l'ultimo dei quali il ritorno del testa a testa tra Clinton e Trump dopo la riapertura dell'inchiesta sulle mail dell'esponente del partito democratico
â–º Per questo motivo gli esperti internazionali di Bloomberg si interrogano (come illustrato nell'articolo)su cosa potrebbe accadere ora che il repubblicano Trump è ritornato in pista
â–º La fuga dall'azionario Ue, descritta in questo approfondimento potrebbe essere una buona occasione per comprare.
â–º Dello stesso parere è anche Antonio Landolfi Trader Master presso la Trading Room Academy il quale nella sua intervista torna a suggerire una strategia per riuscire a cavalcare i mercati approfittando della situazione venutasi a creare
Gli fa eco anche Roberto Scudeletti trader indipendente e titolare del sito www.prtrading.itche analizza lo stato del Ftse Mib e le sue prospettive nel breve termine.

L'agenda Macroeconomica

Sul fronte dell'agenda macroeconomica sono da segnalare diversi appuntamenti tra i quali spiccano L'indice dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero e il PMI cinesi, gli interventi del governatore della Bank of Japan sulle strategie di politica monetaria giapponese con conferenza stampa annessa e l'Indice ISM dei direttori agli acquisti del settore manifatturiero statunitense. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento