-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 25 novembre 2016

Bca MPS affonda. Analisti: alto il rischio del capital plan


Un brutto risveglio quest'oggi per Banca Monte Paschi che, dopo essere stato l'unico bancario a terminare gli scambi in positivo ieri con un rally di oltre tre punti percentuali, ricade violentemente nella rete dei ribassisti. Il titolo oggi ha avviato gli scambi già in negativo e dopo aver segnato un minimo intraday a 0,2125 euro, viene fotografato negli ultimi minuti a 0,2192 euro, con un affondo del 4,74% e oltre 48 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 105 milioni di pezzi.

Ok dell'assemblea ad aumento di capitale e raggruppamento azioni

Al termine dell'assemblea fiume di ieri è arrivato il via libera alla proposta di aumento di capitale fino a 5 miliardi di euro, finalizzato al rafforzamento patrimoniale della banca.


L'assemblea ha inoltre approvato il raggruppamento delle azioni nel rapporto di 1 nuova azione ordinarie ogni 100 possedute, previo annullamento ai fini della quadratura contabile di 64 azioni ordinarie.
In una nota ufficiale oggi Banca Monte Paschi ha specificato che il prezzo massimo di sottoscrizione delle nuove azioni è stato fissato in 24,9 euro per azione, tenuto conto del raggruppamento già annunciato.
La conversione durerà 5 giorni a partire da lunedì 28 novembre, mentre l'aumento di capitale dovrebbe prendere il via tra il 6 e l'8 dicembre e concludersi entro Natale. 
Si è inoltre appreso che qualora la ricapitalizzazione da 5 miliardi di euro non dovesse andare a buon fine, non sarà eseguita l'operazione di conversione dei bond.

Le reazioni delle banche d'affari

Gli analisti di Icbpi richiamano l'attenzione sul prossimo appuntamento rappresentato dall'offerta dei conversione dei bond subordinati.

E' incerta la percentuale di adesione all'offerta anche perchè i possessori di bond dovranno prendere una decisione prima di conoscere l'esito del referendum costituzionale e l'impatto dello stesso sul mercato azionario italiano.
Kepler Cheuvreux segnala che il successo dell'offerta di riacquisto dei bond è cruciale, ma lo è anche il collocamento privato verso gli anchor investor.
IL broker crede che la tempistica dell'intera operazione sia difficile, al pari della sua esecuzione, viste le dimensioni della stessa e la volatilità del mercato.
Non diversa l'indicazione che arriva da Banca IMI, i cui analisti continuano a credere che il rischio di esecuzione dell'operazione sia elevato.

Gli esperti fanno notare che al prezzo massimo dell'aumento saranno emesse 201 milioni di nuove azioni e la diluizione per gli azionisti attuali sarebbe dell'87%. A quel prezzo Banca Monte Paschi scambierebbe a 0,65 volte il tangible book value pro-forma a settembre 2016, quindi a premio rispetto alla media delle banche.
Il prezzo finale dell'aumento di capitale, come ricordato da Banca IMI, sarà fissato dopo un processo do book building e potrebbe essere anche significativamente sotto il massimo del range, riducendo di conseguenza anche di molto il fair value dell'azione scambiata al momento a Piazza Affari.


Per questi motivi gli analisti di Banca IMI mantengono una view cauta su Banca Monte Paschi, reiterando la raccomandazione "hold". 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento