-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 29 novembre 2016

Bazooka DroneGun, spara e abbatte i droni a 2 km di distanza

Da pochi giorni una società, con sede a Sydney, ha lanciato sul mercato un fucile che è in grado di 'sparare' e di abbattere i droni a 2 km di distanza. Il fucile, che pesa circa 6 chilogrammi, assomiglia più che altro ad un bazooka, si chiama DroneGun, ed è frutto di un'idea della DroneShield, un'azienda australiana.

Bazooka DroneGun non spara proiettili esplosivi

DroneGun può essere utilizzato da una sola persona in maniera semplice, intuitiva e senza rischi in quanto al momento dello sparo non è prevista l'uscita di alcun proiettile esplosivo.

E questo perché l'azione del bazooka è quella di interrompere il segnale tra il drone ed il suo pilota all'interno di un raggio di 1,25 miglia, ovverosia fino a ben 2 km di distanza.
In questo modo il drone viene fatto subito atterrare, e può essere ispezionato per motivi di sicurezza, così come l'ampia portata del bazooka può permettere pure di risalire alla posizione del pilota del quadcopter.

Bazooka DroneGun, i target di mercato

Secondo la DroneShield la soluzione antidrone rappresentata dal fucile-bazooka offre un ampio campo di applicazione nel settore della sicurezza, dagli enti ed istituzioni governative alle prigioni e passando per gli aeroporti, infrastrutture ed impianti critici e sensibili, e fino ad arrivare ai grandi eventi sportivi come le partite di calcio negli stadi.

Un drone allo stadio, il caso di Serbia-Albania

In merito basta ricordare quanto accaduto nel mese di ottobre del 2014 quando allo stadio di Belgrado volò un drone durante la partita di calcio tra Serbia e Albania valida per le qualificazioni ai campionati europei.

Il match è stato poi sospeso dall'arbitro anche a seguito di un principio di rissa tra i giocatori in campo dopo che dal drone era stata strappata da un giocatore serbo la bandiera dell'Albania riportante la scritta 'Kosovo libero'. Per la DroneShield, inoltre, un altro mercato-target di riferimento per bazooka DroneShield è rappresentato dai vip che possono fornire il fucile in dotazione alle proprie guardie del corpo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento