-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 7 novembre 2016

APPESI per le P**** DAI POTERI FORTI

Sì, il titolo è un pò forte, ma chiamiamo le cose con il loro nome, una volta tanto ?

In un interessante saggio/intervista uscito di recente, dal titolo “il potere è noioso”, l’economista e imprenditore Alberto Forchielli racconta con dovizia di particolari e dettagliate informazioni l’evoluzione della società mondiale negli ultimi trent’anni. In particolare si fa riferimento alla perdita di status della azione politica e di conseguenza delle capacità dei governi di influire sulla salute dei popoli, ormai sostituiti in termini di leadership dal potere finanziario.

A mio parere, in questo caso non si tratta di fare del complottismo, ma di usare soltanto del buon senso nell’osservare la vita di tutti i giorni.In tal senso, ci è di aiuto osservare l’evoluzione ultima della contesa elettorale negli Stati Uniti.
Al di là dello standing rivolto verso il basso di entrambi i candidati, l’andamento delle borse dopo la pausa estiva si è nettamente caratterizzato da una forte scelta da parte degli operatori professionisti, quelli che io spesso e non a caso chiamo mani forti, verso il candidato democratico.

Conseguentemente i sondaggi hanno sempre dato prevalenza di favori verso una presidenza Clinton, vista con gradimento dall’establishment finanziario.

Non sono mancati ovviamente i colpi di coda da parte dello sfidante Trump, e questo ha aiutato il mercato in alcuni momenti a risollevarsi dalla stasi dormiente di una volatilità bassissima, con l’ovvio risultato di dare una buona mano alle sistemazioni di portafoglio e al trading intraday di chi non ha problemi di capitalizzazione, leva, stop loss. Ad un certo punto è sembrato che la carta “indagine Fbi sulle mail della Clinton” potesse ribaltare questo quadro così troppo rivolto ad un risultato già scontato. Il weekend è però sempre il momento più interessante per il dibattito politico. Lo abbiamo visto la scorsa settimana (Fbi uscì proprio in quei giorni) e ne abbiamo avuto una riprova ieri, con la candida ammissione da parte di Fbi che va tutto bene e che non ci sono pericoli da segnalare in tal senso.

Pensavamo davvero che avrebbe avuto maggiori chances un candidato che vuole fare la pace con Putin, che se potesse manderebbe a casa la Yellen non domani ma ieri, e che non ha perso occasione per dichiarare che le borse sono artificialmente gonfiate da un Qe esagerato e sfuggito fuori controllo?

E così ci avviamo, pur con qualche incognita tecnica, a strappare i panni di dosso agli shortisti dell’ultima ora, che pure qualche sguardo ai grafici avrebbero potuto anche darlo.

Prosegue su....http://area.lapidari.it






 
Autore: Giovanni Lapidari   www.lapidari.it

Nessun commento:

Posta un commento