-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 24 novembre 2016

4 dividendi da mettere nella lista della spesa


The Dow Chemical Company ( NYSE: DOW )

Neha Chamaria ama le aziende diversificate, ancora di più se l'azienda è leader nel suo settore. Nella sua analisi, pubblicata dagli esperti di Motley Fool, Dow Chemical è molto di più che un'azienda che produce semplici prodotti chimici.
Il suo portafoglio occupa quasi tutti i settori chiave, tra cui, l'agricoltura, le infrastrutture, l'elettronica, i beni di consumo, l'energia e l'automotive. Tutto questo, unito a una strategia per l'aumento del valore, ha permesso alla società di triplicare il suo reddito netto e far crescere il suo free cash flow di quasi il 60% negli ultimi cinque anni.

Non sorprende dunque, che il dividendo (3,5%), peraltro pagato ormai da quasi un secolo, sia raddoppiato dal 2010. E la futura fusione con DuPont non è certo la fine dei progetti di crescita, anzi, la volontà a Sadara di istituire l'impianto petrolchimico più grande del mondo ne è un esempio.
A questo si aggiunga il fatto che recentemente Dow ha registrato il suo 16 ° trimestre consecutivo di crescita anno su anno degli utili operativi e dei margini, dimostrando tutta l'efficienza della strategia adottata dai vertici.

Brookfield Renewable Partners LP ( NYSE: BEP )

Matt Dilallo consiglia il titolo specializzato nella produzione di energia eolica e idroelettrica per due motivi.

In primis il dividendo al 5,9%, in secondo luogo la crescita visibile per un operatore specializzato sulle fonti rinnovabili e che può vantare una grande pipeline in grado di generare dal 5% al ​​9% di crescita del flusso di cassa annuo. Una conferma arriva dai progetti varati in Brasile e in Irlanda che che si completeranno nei prossimi due anni.
Inoltre, l'azienda prevede di investire in una serie di acquisizioni e di partecipazioni tra le quali quella in una società idroelettrica in Colombia.

HCP, Inc. ( NYSE: HCP )

Sean Williams ricorda che i macrotrend demografici parlano inesorabilmente di un invecchiamento della popolazione degli Stati Uniti : secondo l'US Census Bureau, i 43,1 milioni di anziani del 2012 conteggiati solo sulla popolazione Usa nel 2012, diventeranno 83,7 milioni entro il 2050.

Ciò suggerisce due grandi verità: le persone vivono più a lungo e meglio ma, dall'altra parte, hanno bisogno anche di strutture ospedaliere e di lungodegenza. E qui entra in scena la società immobiliare specializzata nelle strutture sanitarie e scientifiche. Tutto vantaggio anche del suo dividendo (5%).


Chevron Corporation ( NYSE: CVX )

Dan Caplinger guarda a un Aristocratico, con una crescita della cedola (3,9%) che dura da oltre 25 anni il che, in un momento in cui il settore dell'energia è fortemente sotto stress, rappresenta senza dubbio un buon biglietto da visita.

La strategia futura adottata dall'azienda prevede un taglio della spesa nel 2017 e nel 2018, un radicale cambiamento rispetto agli ultimi anni, in cui gli investimenti in progetti per ricerca ed estrazione sono sempre stati notevoli. E quando si tagliano le spese allo stesso tempo si liberano risorse anche per gli investitori oltre che per eventuali nuovi progetti futuri, cioè quando il settore uscirà dalla crisi.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento